Ambienti urbani colorati, anche se solo in realtà virtuale, promuovono il benessere

Anche nella realtà virtuale, i paesaggi urbani colorati e vegetati migliorano il benessere. Credito: A. Batistau, F. Vandeville e YN. Delevoye-Turrel

Gli ambienti urbani grigi tendono ad aumentare il nostro stress, mentre la natura può lenire l’anima, ma come si ottiene il meglio da entrambi? Un’opzione è aumentare il colore e la vegetazione nelle città, ma trovare l’approccio migliore può essere complicato. Un nuovo studio in Frontiere nella realtà virtuale ha testato gli effetti della vegetazione e dei motivi colorati in un ambiente urbano. Impiegando la realtà virtuale, lo studio ha scoperto che la vegetazione verde ha fatto sì che i volontari camminassero più lentamente, aumentando anche la frequenza cardiaca, indicando un’esperienza piacevole. Nel frattempo, i modelli colorati hanno aumentato la vigilanza, il fascino e la curiosità. Lo studio illustra il potenziale di semplici interventi per migliorare la vita degli abitanti delle città e anche il potere della realtà virtuale per testare tali interventi.

Il paesaggio urbano può abbatterti

Strade affollate, rumore ed edifici grigi e squallidi possono causare stress e affaticamento. In breve, le città possono essere dannose per la salute e il benessere emotivo. Un antidoto a tali problemi può risiedere nella natura, che può avere effetti calmanti e riparatori. Dopotutto, gli esseri umani si sono evoluti in un ambiente naturale e la vita in città è un fenomeno relativamente nuovo.

Un modo per rendere le città più ospitali potrebbe essere quello di introdurre macchie di vegetazione o motivi colorati. Tuttavia, l’installazione di piante o la copertura di edifici con vernice per testare questi approcci è costosa e scomoda. Inoltre, lo studio di questi fenomeni all’aperto può essere complicato, poiché una vasta gamma di fattori può influenzare i risultati finali.

“Misurare il piacere e la motivazione negli ambienti naturali è difficile”, ha spiegato il Prof. Yvonne Delevoye-Turrell dell’Università di Lille, autore senior dello studio. “Le reazioni umane sono sensibili ai cambiamenti ambientali, come il tempo o il traffico, e ai pregiudizi di misurazione. Di conseguenza, abbiamo utilizzato la realtà virtuale come prova del concetto per misurare le reazioni a questi interventi in uno spazio urbano simulato”.

Ambienti urbani colorati, anche se solo in realtà virtuale, promuovono il benessere

Anche nella realtà virtuale, i paesaggi urbani colorati e vegetati migliorano il benessere. Credito: A. Batistau, F. Vandeville e YN. Delevoye-Turrel

Modellazione virtuale dei miglioramenti urbani

Utilizzando la realtà virtuale, il team ha creato un ambiente urbano immersivo senza vegetazione o vegetazione verde. Hanno anche introdotto motivi colorati su un percorso nell’ambiente virtuale.

I ricercatori hanno invitato gli studenti della loro università a partecipare allo studio. Ciascuno indossando un visore VR e camminando sul posto, gli studenti volontari hanno trascorso del tempo esplorando l’ambiente virtuale. Per determinare dove stavano guardando i volontari e per quanto tempo, ogni auricolare includeva un eye tracker.

Vegetazione e colore per un maggiore benessere

Lo studio ha rilevato che gli studenti camminavano più lentamente quando nella simulazione era presente vegetazione verde e la loro frequenza cardiaca aumentava. Hanno anche trascorso meno tempo a guardare il suolo e più tempo a osservare l’ambiente circostante. Questi risultati, che indicano un’esperienza piacevole, sono stati trovati anche quando le persone trascorrono del tempo vicino alla vegetazione nel mondo reale.

Ambienti urbani colorati, anche se solo in realtà virtuale, promuovono il benessere

Anche nella Realtà Virtuale, i paesaggi urbani colorati e vegetati migliorano il benessere. Credito: A. Batistau, F. Vandeville e YN. Delevoye-Turrel

I modelli di colore da soli non hanno avuto lo stesso effetto riparatore della vegetazione verde, ma hanno stimolato l’interesse e il fascino negli studenti e hanno attirato il loro sguardo mentre aumentavano la frequenza cardiaca, indicando un aumento dell’eccitazione fisiologica.

Questo studio ha mostrato che la realtà virtuale potrebbe essere uno strumento molto utile per gli urbanisti, consentendo loro di testare virtualmente l’impatto dei vari interventi. I risultati suggeriscono anche che aumentare la quantità di vegetazione verde e disegni colorati negli ambienti urbani potrebbe migliorare il benessere degli abitanti delle città, dando una nuova svolta al termine “giungla di cemento”.

In futuro, i ricercatori sperano di rendere l’esperienza VR ancora più coinvolgente per ottenere i risultati più accurati. “Gli odori e i suoni potrebbero essere il prossimo passo per la realtà virtuale per testare veramente l’impatto dei colori sul piacere di camminare”, ha affermato Delevoye-Turrell.


Usare la realtà virtuale per tracciare gli spazi verdi urbani


Maggiori informazioni:
Realtà virtuale per valutare l’impatto di interventi colorati ed elementi della natura sulla camminata spontanea, lo sguardo e l’emozione, Frontiere nella realtà virtuale (2022). DOI: 10.3389/frvir.2022.819597

Citazione: Ambienti urbani colorati, anche se solo in realtà virtuale, promuovono il benessere (2022, 17 giugno) recuperato il 19 giugno 2022 da https://techxplore.com/news/2022-06-urban-environments-virtual-reality-well -essere.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment