Analisi: la rivoluzione mobile 5G ad alta velocità della Corea del Sud lascia il posto all’evoluzione

SEOUL, 13 maggio (Reuters) – La Corea del Sud è stato il primo Paese a lanciare una rete mobile di quinta generazione nel 2019, annunciando una trasformazione tecnologica a velocità vertiginosa per le auto a guida autonoma e le città intelligenti.

Tre anni dopo, le promesse vertiginose non vengono mantenute.

Circa il 45% della popolazione del paese utilizza ora il 5G, una delle tariffe più alte a livello globale, dopo circa 20 miliardi di dollari spesi per aggiornamenti di rete che hanno quintuplicato la velocità di connessione. Ma le società di telecomunicazioni non sono state disposte a investire nella tecnologia più elaborata che aumenterebbe le velocità di 20 volte rispetto alla tecnologia 4G.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Questo perché la domanda non c’è ancora. I produttori di app non hanno portato sul mercato di massa servizi come la guida autonoma che richiederebbero più potenza di fuoco. I clienti possono guardare Netflix e navigare in rete abbastanza bene con la tecnologia 5G esistente.

Le società di telecomunicazioni si sono adattate diversificando. Per fare il salto di qualità verso il 5G alla massima velocità sarà necessario il lancio di servizi essenziali che richiedono connessioni così veloci.

“Quando le famiglie inizieranno ad avere robot nelle loro case, ad esempio, le società di telecomunicazioni inizieranno ad aumentare gli investimenti nelle infrastrutture, quindi il 5G a velocità più alta sarà parzialmente disponibile intorno al 2025”, ha affermato Kim Hyun-yong, analista di Hyundai Motor Securities.

La lezione per altri paesi che corrono verso il 5G potrebbe essere: frena il tuo entusiasmo. La nuova tecnologia ha grandi promesse, ma per ora ci sarà ancora tanta evoluzione quanto rivoluzione nel futuro di Internet ad alta velocità.

Nell’aprile 2019, i tre gestori di telefonia mobile della Corea del Sud – con una campagna di pubbliche relazioni con star del K-pop e una medaglia d’oro olimpica – così come Verizon Communications degli Stati Uniti – si sono affrettati a lanciare i loro lanci commerciali 5G prima del previsto, tutti desiderosi di rivendicare il primo posto nella tecnologia wireless di alto profilo.

La quarta economia più grande dell’Asia è rimasta la pioniera del 5G, ma il clamore aveva iniziato a svanire anche prima che il COVID-19 colpisse la domanda di dispositivi 5G. Le aziende si sono rifiutate di investire i 370 miliardi di dollari stimati necessari per creare il 5G più veloce e la crescita dei ricavi si è bloccata.

“Distribuire un 5G 20 volte più veloce è quasi impossibile, anche a Seoul”, ha affermato Ku Hyun-mo, CEO del principale operatore di telecomunicazioni della Corea del Sud, KT Corp (030200.KS).

“Non è possibile stabilire una copertura a livello nazionale”, ha detto Ku a Reuters. La versione più veloce dello spettro di onde millimetriche (mmWave) “viaggia dritto e non può aggirare gli ostacoli. Non può fornire la stessa velocità una volta che percorre alcune centinaia di metri”.

Gli ingegneri hanno installato una stazione base 5G a Seoul, in Corea del Sud, il 31 maggio 2019, in questa immagine fornita da SK Telecom. Foto scattata il 31 maggio 2019. SK Telecom/Handout via REUTERS/Files

L’onda ultracorta mmWave richiederebbe da 15 a 20 stazioni base per chilometro quadrato (40-50 per miglio quadrato), rispetto a solo da due a cinque per 4G, secondo un rapporto McKinsey.

NESSUNA APP KILLER

Le società di telecomunicazioni sudcoreane hanno costruito circa 215.000 stazioni base 5G, ma solo il 2% di esse può gestire mmWave. Anche altri paesi che hanno introdotto il 5G, come gli Stati Uniti e la Cina, si affidano in gran parte allo spettro della banda media più lento.

A marzo, la Corea del Sud aveva 22,9 milioni di abbonati 5G, poco meno della metà del numero dei suoi utenti 4G. Al contrario, quando il 4G ha festeggiato il suo terzo compleanno, i suoi utenti avevano più che raddoppiato quelli del suo predecessore.

“Quando il 4G è stato lanciato per la prima volta nel 2011, la domanda di dati è esplosa per guardare YouTube e Netflix e gli utenti sono passati in modo aggressivo al 4G”, ha affermato l’analista Kim. Ora, tuttavia, “le società di telecomunicazioni attualmente non hanno un servizio killer in grado di generare una domanda di dati più pesante” che giustificherebbe il pagamento del 5G, ha affermato.

Nei primi due o tre anni di 4G, le entrate medie per utente (ARPU) dei vettori sono aumentate dal 5% al ​​12% all’anno. Al contrario, l’ARPU di KT è aumentato del 3,7% nel primo trimestre rispetto all’anno precedente, mentre quello di SK Telecom Co (017670.KS) è aumentato dello 0,6% e LG Uplus Corp (032640.KS) al terzo posto ha registrato un calo del 4,2.

“Se le società di telecomunicazioni si attengono all’attuale attività di connettività, si stabilizzeranno”, ha affermato Ku di KT.

I gestori di telefonia mobile stanno rivolgendo sempre più gli occhi a nuove attività. KT sta sviluppando l’intelligenza artificiale per alimentare i call center, sperando che il business raddoppi quest’anno, mentre SK Telecom ha registrato un aumento dei ricavi per i servizi cloud e i data center.

Finora la diversificazione sta dando i suoi frutti con gli investitori. Le azioni di SK Telecom e KT sono aumentate di circa il 26% da quando è stato lanciato il 5G, battendo l’aumento del mercato più ampio del 18% anche se la crescita dell’ARPU è rallentata.

“Dal 3G al 4G, la domanda di dati è aumentata in modo esponenziale. Ma al momento, la domanda di dati sta crescendo in modo lineare”, ha affermato Kim di Hyundai. “Il 5G a banda media faciliterebbe la divulgazione del 5G e fungerebbe da ponte per il passaggio successivo”.

($ 1 = 1.275,6400 vinti)

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Byungwood Kim e Joyce Lee; Montaggio di Miyoung Kim e William Mallard

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.