Attraverso le reti 5G, Paul McQuillan ha affermato che Oceus sta “Offrendo le capacità che rendono eccezionale il nostro Paese”

Paul McQuillan, Oceus

In mezzo alla marea di dati in continua crescita, le agenzie federali hanno bisogno di “una soluzione di rete avanzata con un’ampia larghezza di banda – e deve essere persistente, affidabile, sicura e abilitata alla mobilità”, ha affermato Paul McQuillan. E con la rete 5G, possono soddisfare questa esigenza.

In qualità di responsabile della crescita e della strategia di Oceus, McQuillan vede che le reti legacy non sono all’altezza.

“Alcune delle infrastrutture di comunicazione esistenti, comprese le reti Wi-Fi, semplicemente non possono scalare”, ha affermato. “Le reti wireless legacy non sono state create per integrare tale sicurezza, per supportare la densità dei dispositivi, per soddisfare le esigenze di automazione”.

Sebbene il 5G possa colmare il divario, arrivarci non è così semplice come premere un interruttore.

I Chief Information Officer, i Chief Technology Officer e i Chief Information Security Officer federali dovranno tracciare un percorso da seguire per migrare dai sistemi wireless legacy a un futuro abilitato al 5G. Oceus può aiutare.

“Da oltre 30 anni, Oceus fornisce soluzioni wireless a banda larga per il governo e il commercio”, ha affermato McQuillan. “Abbiamo implementato oltre 150 sistemi cellulari nel governo, per vari casi d’uso”.

L’esperienza dell’azienda in questo settore è profonda. Ha progettato i propri sistemi wireless e collabora con produttori di apparecchiature originali wireless e fornitori di elaborazione. Oceus è anche una soluzione commerciale per integratori classificati su casi d’uso di sicurezza nazionale.

La società sta facendo progressi nei suoi sforzi per implementare il 5G a sostegno della missione federale.

Attraverso l’Ufficio del Sottosegretario alla Difesa del Dipartimento della Difesa, la società ha più contratti che forniscono reti 5G operative, ha affermato McQuillan.

“Abbiamo contratti per la logistica, la realtà aumentata, la telemedicina e l’installazione di reti di prova, quelle che chiamiamo ‘reti di fondazione'”, ha affermato. “Siamo uno degli artisti affermati e di grande successo in quel programma.”

Il DOD sta guidando lo sforzo federale verso l’adozione del 5G e McQuillan scommette che il successo lì porterà a futuri impegni tra agenzie civili.

“Le agenzie civili federali stanno cercando di sviluppare soluzioni 5G simili a livello aziendale”, ha affermato. “Stanno anche facendo alcune attività di pilotaggio e test, ma stanno monitorando molte delle iniziative OUSD e traendo quelle lezioni apprese nella propria tabella di marcia tecnologica”.

Per posizionarsi per il successo futuro in quell’arena, Oceus ha recentemente annunciato un’alleanza strategica con T-Mobile per fornire offerte chiave al governo degli Stati Uniti. Insieme, offriranno un portafoglio completo di soluzioni progettate specificamente per i casi d’uso federali.

I due stanno creando “il ponte tra una rete pubblica e una rete privata”, ha affermato McQuillan. T-Mobile fornisce una rete 5G a livello nazionale e Oceus fornisce una rete privata wireless che consente di trasmettere e ricevere attraverso molti segnali di dati diversi, con una rete definita dal software implementabile come distribuzione tattica, una soluzione aziendale in loco o un cloud- soluzione basata.

Naturalmente, ci sono altri che cercano di guidare il governo attraverso la sua evoluzione verso il networking 5G. Il vantaggio competitivo di Oceus qui risiede nel suo alto grado di specializzazione.

“Questo è tutto ciò che facciamo”, ha detto McQuillan. “Prendiamo il meglio dell’hardware e avvolgiamo il nostro software attorno ad esso per progettare, costruire e gestire quelle reti in un ambiente privato”.

Dal punto di vista del business, ha affermato McQuillan, la sfida più grande in questi giorni riguarda il tasso di adozione delle soluzioni 5G nel governo.

“È una nuova tecnologia che sta diventando disponibile in molte città e stati diversi in tutto il paese, in tutto il mondo”, ha affermato.

Il governo è ancora nella fase esplorativa, con molti progetti pilota che esaminano questioni di scalabilità, sicurezza, interoperabilità e interazioni dei dispositivi. McQuillan ha affermato che l’adozione del 5G accelererà nei prossimi due anni, “ma nel frattempo, dobbiamo essere molto agili, essere in grado di giocare in questi piloti, mostrare le nostre prove di concetto, mostrare la nostra esperienza”, ha affermato aggiunto.

Il successo sta nell’aiutare le agenzie a collegare i punti tra la potenza del 5G, da un lato, e le loro specifiche esigenze di missione, dall’altro.

“Cosa stai cercando di realizzare? Forse vogliono supportare i veicoli autonomi, o mettere fuori un po’ di robotica, o fare la realtà aumentata”, ha detto McQuillan. Oceus può aiutare a mostrare loro come arrivarci.

In questo momento, ciò significa aggiornare le agenzie.

“Ci sono molti white paper, molti briefing tecnici, molta ingegneria pre-vendita in cui stiamo lavorando attraverso progetti pilota o demo per mostrare loro le capacità”, ha detto McQuillan. “Dobbiamo esaminare tutto in modo che si sentano a proprio agio con il modo in cui questo supporterà la loro missione”.

Con oltre 30 anni di esperienza nello spazio degli appalti governativi, McQuillan ha affermato di essere orgoglioso di sostenere l’impresa federale.

“Stiamo offrendo le capacità che rendono grande il nostro paese, sostenendo la difesa nazionale e i nostri alleati della NATO nella difesa della libertà in tutto il mondo”, ha affermato. “Adoro quando possiamo costruire nuove tecnologie e capacità, fornendo tali soluzioni, riunendo team di esperti in materia in un ambiente collaborativo per risolvere problemi complessi per il governo. È eccitante, giorno dopo giorno”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.