Come i marchi dovrebbero avvicinarsi a NFT e Web3: VaynerNFT

In breve

  • L’imprenditore e investitore Gary Vaynerchuk ha fondato la società di consulenza Web3 VaynerNFT per aiutare le aziende a navigare nel settore.
  • Il presidente di VaynerNFT, Avery Akkineni, ha affermato che i marchi non dovrebbero lasciare che la crisi del mercato delle criptovalute li spaventi lontano da NFT e Web3.

È stato un anno vorticoso per il NFT spazio, e questo è particolarmente vero quando si tratta di marchi che cercano di abbracciare la tecnologia. Circa un anno fa, secondo l’imprenditore e investitore Gary Vaynerchuk, molte aziende capivano a malapena il caso d’uso o l’opportunità.

“All’inizio, erano tipo, ‘Cos’è questo?'” lui detto Decifra fatto Conferenza VeeCon di maggio.

Vaynerchuk, un imprenditore seriale e creatore della collezione VeeFriends Ethereum NFT, ha lanciato VaynerNFT Web3 consulenza lo scorso luglio, uscita dalla sua agenzia creativa e media VaynerX. Da allora l’azienda ha lanciato varie iniziative con marchi come BudweiserFord, Pepsi, Behr, L’Oreal e lo scambio di criptovalute Coinbase.

Avery Akkineni, presidente di VaynerNFT ed ex amministratore delegato e capo di VaynerMedia APAC, ha detto Decifra che la società di consulenza era “così avanti” rispetto al boom del marchio NFT la scorsa estate che le aziende “non avevano idea di cosa stessimo parlando”.

Da allora, tuttavia, l’accettazione mainstream delle NFT ha rapidamente accelerato. Non si tratta solo di marchi di consumo storici, ma anche di un numero crescente di atleti professionisti e leghe sportive, etichette discografiche, studi cinematografici e altro ancora. Gli oggetti da collezione digitali tokenizzati sono diventati una prospettiva allettante per le aziende di molti settori.

“Tutti vogliono lanciare un NFT ieri”, ha detto Akkineni. “Ma ciò che è importante per farlo con successo è in realtà avere una strategia a lungo termine”.

Un NFT è un token blockchain che funziona come un atto di proprietà e può essere utilizzato per cose come opere d’arte, biglietti per eventi, oggetti da collezione e oggetti di videogiochi interattivi. Il mercato si è gonfiato $ 25 trilioni di volume di scambi solo nel 2021.

Mentre un lancio o una collaborazione NFT del marchio può essere divertente e potenzialmente allettante per i clienti, Akkineni ha affermato che VaynerNFT cerca di aiutare i partner a capire come ciò può portare a un coinvolgimento continuo o a coda lunga. Molti progetti NFT di successo crescono o mantengono il valore attraverso l’espansione dell’utilità o dei vantaggi per i titolari e i marchi dovrebbero considerare questo approccio.

“Questo dovrebbe essere il primo punto di ingresso per una strategia Web3 a lungo termine”, ha detto a proposito di un calo NFT, “rispetto a pensare agli NFT come a un tipo di campagna di marketing o espediente”.

Strategia di marca in Web3

Le recenti attivazioni del marchio Web3 su cui VaynerNFT ha consigliato includono un omaggio di un set regalo di whisky Johnnie Walker Blue a specifici possessori di VeeFriends NFT, gratuito Badge digitali POAP per il festival “Strength of a Woman” sponsorizzato dalla Pepsi della cantante Mary J. Blige e una promozione SXSW con il marchio di vernici Behr e il Progetto Doodles NFT.

Anche molti dei clienti dell’azienda sono stati integrati in VeeCon, con una stazione selfie Pepsi vicino a cabine di progetti NFT come Mondo delle donne e Deadfellaz, mentre Johnnie Walker ha ospitato un cocktail lounge. L’azienda fornisce anche consulenza all’exchange di criptovalute Coinbase e ha contribuito a preparare la Coinbase Creators Lounge nel backstage per artisti e relatori.

Akkineni ha affermato che gli omaggi NFT gratuiti sono un punto di ingresso ideale per i marchi che vogliono indirizzare i nuovi arrivati ​​nello spazio e potrebbero non voler entrare nelle complessità e nelle sfide della gestione dei fondi crittografici.

Creator Lounge di Coinbase al VeeCon 2022. Immagine: Decrypt

“Molti marchi non vogliono essere nella posizione di consigliare i propri consumatori su come ottenere criptovaluta per la prima volta”, ha affermato.

Ha indicato il progetto Pepsi Mic Drop dello scorso dicembre come una collezione che poteva essere coniata gratuitamente e da allora ha generato $ 10 milioni di volume di scambi secondari, per CryptoSlam. D’altra parte, Pepsi ha preso critiche dai fan di NFT per il modo in cui ha commercializzato il progetto, con alcuni che affermano che il marchio stesse cooptando la sua cultura.

D’altra parte, un progetto guidato da VaynerNFT tra Bud Light e Ethereum NFT project Nouns è stata salutata come una collaborazione intelligente e cripto-nativa. Nomi ha regalato a Bud Light un prezioso NFT (acquistato all’epoca per $ 394.000) e Bud Light in cambio metti i familiari “bicchieri del nome” nella sua pubblicità del Super Bowl e creato Occhiali fisici ispirati ai nomi. Ha anche lanciato lattine in edizione limitata.

Ora, Bud Light rimane una parte della comunità Nouns e vota le decisioni sui progetti, per conto delle persone che possiedono le NFT digitali di Bud Light. In altre parole, un importante marchio di birra fa parte di a DAO, o organizzazione autonoma decentralizzataper un progetto NFT.

Prendere di mira i primi utenti di NFT, incluso il tipo di persone che partecipano a VeeCon, è un modo per i marchi di acquisire una condivisione significativa della prossima ondata di utenti, suggerisce Akkineni.

“È stato un buon esempio di qualcosa di divertente e strategico”, ha detto dell’iniziativa Nouns. “Questa è stata probabilmente la prima esplorazione DAO da parte dei marchi, ma di certo non sarà l’ultima”.

Un ruolo mutevole

ha detto Vaynerchuk Decifra che ora considera VaynerNFT meno una società di marketing di massa e più un consulente strategico come Bain & Company o McKinsey & Company, sebbene specificamente focalizzato su Web3 e NFT. L’obiettivo è garantire che i marchi non appaiano “vulnerabili” o che “manchino di autenticità”, ha affermato.

Ha detto che Pepsi ha team diversi per i suoi vari marchi di bevande e ogni marchio potrebbe avere la propria agenzia che sta lanciando potenziali progetti NFT. “È molto facile lasciarsi trasportare e pagare più del dovuto per cose che non sono incentrate sul consumatore”, ha detto di tali iniziative.

VaynerNFT ottiene sempre più “un posto più grande al tavolo” con i dirigenti della C-suite, ha affermato Vaynerchuk, dove può convincere le aziende a farne l’agenzia di registrazione (AOR) per quanto riguarda le iniziative Web3.

“Sappiamo davvero, davvero davvero che diavolo stiamo facendo qui”, ha detto Vaynerchuk, spiegando il suo discorso ai marchi. “Ricorda quando non ci credevi 10 anni fa con i social [media], e ora lo fai? Perché no [avoid] lo stesso errore? Perché non siamo un partner significativo? Perché non ti aiutiamo a pensare a cose diverse che funzioneranno davvero?”

quando Decifra parlato con Akkineni al VeeCon di maggio, lo erano i mercati NFT e cripto già sofferente. adesso sono molto, molto peggio.

“Ora non è il momento di entrare con una zecca costosa”, ha detto all’epoca.

Ma parlando con i marchi che sono nervosi all’idea di entrare nello spazio Web3 mentre il mercato è interessante, Akkineni ha detto che li spinge ad andare avanti e iniziare a fare passi avanti alla prossima potenziale ripresa.

“Questo è il momento di fare qualcosa, perché puoi dimostrare che stai costruendo durante il mercato ribassista”, ha detto. “Se fai qualcosa di gratuito che consente ai tuoi consumatori di connettersi con te in un modo nuovo, ancora meglio se ha un qualche tipo di utilità specifica, allora questo ti consentirà di essere due giri avanti rispetto alla concorrenza quando il prossimo mercato rialzista accade il ciclo”.

“Non aver paura” del mercato ribassista, ha affermato Akkineni.

Vuoi diventare un esperto di criptovalute? Ottieni il meglio di Decrypt direttamente nella tua casella di posta.

Ricevi le più grandi notizie sulle criptovalute + raccolte settimanali e altro!

Leave a Comment