Come le NFT potrebbero rivoluzionare i soggiorni in hotel – HOTELSMag.com

Al Dream Hotel di Hollywood, in California, l’energia della lobby è elettrica, -letteralmente-, grazie a una strabiliante galleria di opere d’arte NFT che adornano le pareti. Essendo uno dei primi posti al mondo a esporre una galleria d’arte NFT, realizzata in collaborazione con The Crypt Gallery di New York, The Dream sta prendendo il modello di un programma artistico statico di un hotel e lo capovolge.

Contributo di Julianna Shallcross

Più della metà della hall dell’hotel è occupata da cornici LED di varie dimensioni, ognuna delle quali offre una cornucopia di arte digitale in continuo movimento. Ogni opera ha un codice QR, che porta gli spettatori a un mercato NFT. Lì possono acquistare l’opera d’arte, conservarla nel proprio portafoglio digitale e visualizzarla sui propri dispositivi. Per coloro che non sono a conoscenza dei token non fungibili, la galleria di The Dream istruisce anche i visitatori su come funzionano gli NFT.

La folla si riunisce nella hall dell’hotel Dream di Hollywood per guardare l’arte di NFT

Il direttore generale di Dream Hollywood, Vaughn Davis, ritiene che gli NFT siano solo la punta dell’iceberg quando si tratta di attrarre una nuova generazione di consumatori, nonché un nuovo modo di fare affari.

“E’ un ambiente di transizione completamente nuovo”, ha detto Davis a proposito dell’utilizzo degli NFT per spostare il mondo dell’ospitalità dal Web 2 al Web 3. “NFT non è solo una parola d’ordine. L’intero panorama è cambiato”.

Eppure, a differenza dei social media in cui gli hotel possono facilmente coltivare un seguito attraverso belle immagini, la comunità NFT non si impressiona facilmente. Gli hotel non possono semplicemente abbandonare un NFT e aspettarsi di fare scalpore. Né dovrebbero rilasciare un NFT che è solo un’opera d’arte. Ha bisogno di avere utilità ed esperienze dietro di esso.

“La comunità NFT è così unita in questo momento che vieni chiamato fuori se entri nello spazio sbagliato”, ha affermato Tommy Farr, amministratore delegato di Metaverse Hospitality, una società di consulenza digitale. Piuttosto, Farr suggerisce agli hotel di approfondire la comprensione della comunità NFT attraverso discussioni su Twitter Spaces e ricerche su utilità Web 3 e criptovalute, prima di esaminare opportunità di business.

“Penso che la ricerca e l’istruzione siano ancora enormi in questo momento, quindi non devi pubblicare un progetto NFT la prossima settimana”, ha aggiunto Farr. “C’è un sacco di tempo, ma devi farlo bene.”

Quando un hotel decide di abbandonare un NFT, Davis suggerisce di costruire qualcosa che viva per sempre, non un NFT una tantum come dare agli acquirenti di un’opera d’arte NFT un pacchetto di camere in hotel. “Non dovrebbe essere una cosa una tantum”, ha detto Davis. “Ciò vanifica lo scopo di mantenere qualcosa sulla blockchain rispetto all’utilizzo effettivo della tecnologia sottostante per creare qualcosa di unico.”

“Non dovrebbe essere una cosa una tantum. Ciò vanifica lo scopo di mantenere qualcosa sulla blockchain rispetto all’utilizzo effettivo della tecnologia sottostante per creare qualcosa di unico”. – Vaughn David

Oltre a vendere NFT nella lobby, The Dream ha creato il suo Social Club in cui l’adesione richiede l’acquisto di un NFT in edizione limitata progettato da Perry Cooper. Che la NFT conceda ai membri vantaggi del mondo reale presso l’hotel come l’uso della macchina domestica, l’accesso alla palestra Gunnar Peterson e sconti sulle camere, insieme a vantaggi del metaverso. Questo NFT ha utilità sotto forma di servizi alberghieri, ma può anche essere venduto di nuovo, proprio come altri NFT.

“I membri adorano l’hotel così com’è e ora hanno una fantastica opera d’arte creata da Perry Cooper e che ha un valore di tendenza”, ha spiegato Davis. “Quindi, se mai decidono di vendere quest’arte, ottengono un profitto dalla loro iscrizione.”

Ma le NFT dovrebbero andare oltre l’arte, ha affermato Simone Puorto, amministratore delegato di Travel Singularity, una società di consulenza incentrata sulla tecnologia. In effetti, qualsiasi pezzo di un’esperienza in hotel può essere trasformato in un NFT: un pacchetto soggiorno, un mobile nella stanza o nella hall o una cena di gruppo presso il ristorante dell’hotel. Queste transazioni rimangono quindi sulla blockchain dove è decentralizzata, immutabile e impossibile da falsificare.

“Non si tratta solo di arte o di un JPEG; si tratta più di creare un contratto intelligente ogni volta che facciamo qualcosa”, ha detto Puorto. “Gli NFT sono solo la parte brillante, sai, è quello che vediamo, e perché ci sono molti soldi coinvolti. Ma è solo una parte e non è nemmeno la parte più interessante”.

Gli hotel CitizenM hanno annunciato un hotel virtuale in The Sandbox, una piattaforma di gioco nel Metaverso, che sarebbe stato costruito attraverso la vendita di 2.000 NFT, che darebbe anche ai suoi proprietari premi nel mondo reale come sconti sulle camere e bevande gratuite. I proprietari degli NFT avrebbero persino potuto votare sulla prossima posizione per un vero hotel CitizenM.

NFT appesi nella hall del Dream Hotel di Hollywood, in California

Casa de Campo, un resort di lusso nella Repubblica Dominicana, ha recentemente collaborato con una nuova piattaforma di prenotazione, Pinktada, per utilizzare i Room Night Token (RNT) per soggiorni in cui gli ospiti riceverebbero NFT al termine del soggiorno. Questi token agiscono come biglietti per stanze specifiche negli hotel. Possono essere utilizzati dagli ospiti o scambiati o addirittura rivenduti all’interno della piattaforma Pinktada. I token non sono criptovalute di per sé, ma si comportano come tali. Gli NFT distribuiti sono punti salienti digitali e ricordi del soggiorno dell’ospite.

Jason Kycek, vicepresidente senior per le vendite e il marketing di Casa de Campo, vede Pinktada come l’equivalente Web3 delle agenzie di viaggio online dell’era delle dot-com, ma che può aiutare gli hotel a entrare in questo complesso spazio digitale.

“Questi ragazzi sono i primi sul mercato con questa nuova tecnologia che costruirà la tua piattaforma sulla tecnologia blockchain. Questo è il binario”, ha detto Kycek delle applicazioni Web 3 di Pinktada. “E non stanno solo utilizzando quella tecnologia, ma anche incorporando il pezzo NFT ad essa.”

Farr crede che gli NFT potrebbero essere applicati anche al programma fedeltà di un hotel o funzionare come chiavi di camere, quelle con arte preziosa allegata. Tuttavia, c’è molto da capire con l’applicazione degli NFT e della tecnologia blockchain nello spazio dell’ospitalità, come ha recentemente sottolineato la recessione nel mondo delle criptovalute. Ma i cambiamenti continueranno a verificarsi più velocemente di qualsiasi altra cosa che sia venuta prima. “Siamo ancora così in anticipo”, ha detto Farr. “Ci saranno pivot mensili, settimanali, annuali.”

Leave a Comment

Your email address will not be published.