Gli appassionati di sport hanno il doppio delle probabilità di acquistare Bitcoin, Ethereum, NFT

Il fan dei New York Rangers David Arends non aveva mai comprato un NFT, ma quando ha saputo che la sua squadra di hockey preferita stava rilasciando un set di token digitali per commemorare il ritiro del leggendario portiere Henrik Lundqvist, ha pensato che potesse essere un’aggiunta unica alla sua collezione di maglie, dischi e altri cimeli sportivi.

Per 20 dollari l’uno, Arends ha acquistato due NFT: immagini dei biglietti per la serata dedicata ai 15 anni di carriera di Lundqvist con i Rangers, quando c’era uno striscione con il nome del giocatore issato in cima del Madison Square Garden mentre i fan esultavano. Arends avrebbe poi stampato gli screenshot degli NFT e li avrebbe incorniciati, appendendoli al muro accanto a una fotografia autografa del portiere.

“Non lo scambierò mai o altro, come se fosse mio, e lo terrò”, ha detto Arends Decifra. “Per me, è più una cosa sentimentale.”

Il mondo dello sport sta diventando sempre più saturo di criptovaluta annuncisponsorizzazioni e collaborazioni ogni giorno e sembrano spingere più persone nello spazio Web3.

Una recente Seton Hall University indagine di 1.500 adulti statunitensi mostra una crescente sovrapposizione tra gli appassionati di sport e le persone che hanno acquistato NFT o criptovalute come Bitcoin ed Ethereum. Il sondaggio ha rilevato che il 57% delle famiglie con un appassionato di sport ha posseduto risorse digitali, più del doppio rispetto alle famiglie che ne sono prive, appena il 24%.

“Sebbene siamo ai primi inning della proprietà di criptovalute e NFT, gli appassionati di sport hanno mostrato una reale propensione all’impegno in questi mercati”, ha affermato Daniel Ladik, professore di marketing e metodologo di sondaggi di Seton Hall.

Celebrità come Matt Damon che sono apparsi in spot pubblicitari che promuovono la criptovaluta probabilmente hanno avuto qualcosa a che fare con questo. Il Super Bowl è uno degli eventi televisivi più visti dell’anno e il gioco di quest’anno posti inclusi da eToro, Crypto.com e FTX visti in casa da oltre 100 milioni di spettatori statunitensi, secondo Nielsen.

Oltre alla semplice pubblicità televisiva, anche le principali società di criptovalute hanno investito denaro in sponsorizzazioni. Crypto.com ha pagato l’anno stimato $ 700 milioni per i diritti sul nome di quello che era stato conosciuto come lo Staples Center di Los Angeles. Lo scambio anche fatto un patto con l’UFC nel 2021 per diventare il primo partner del kit da combattimento del campionato, con il logo della testa di leone di Crypto.com blasonato sul petto delle divise dei combattenti insieme al centro dell’ottagono. (Da allora, l’UFC ha anche stretto un accordo con il logo VeChain.)

Token non fungibili—la prova di proprietà di oggetti digitali o reali verificata tramite blockchain—hanno creato una nuova strada per le aziende e le leghe sportive per entrare in contatto con i fan e trasformare qualsiasi cosa, dalla vendita dei biglietti alle immagini delle scarpe da ginnastica. filmati in oggetti da collezione.

La tradizione di collezionare figurine di baseball iniziò alla fine del 19° secolo quando le carte di carta che mostravano i giocatori di baseball insieme alle statistiche furono inserite in pacchetti di sigarette come strumento promozionale. Ora, per molti fan, gli oggetti da collezione sono semplicemente diventati digitali.

Il sondaggio di Seton Hall ha rilevato che, nel complesso, le persone che hanno scambiato o posseduto criptovalute e NFT avevano per lo più un’età compresa tra 18 e 34 anni (42% degli intervistati) rispetto alle persone di età pari o superiore a 55 anni (solo il 7%). Il sondaggio ha anche rilevato che gli uomini (47%) avevano maggiori probabilità rispetto alle donne (14%) di possedere o scambiare criptovalute o NFT.

“Se gestiti in modo efficace”, ha affermato Ladik, “gli NFT potrebbero diventare una delle principali fonti di entrate e una nuova strada di connessione dei fan per i marchi sportivi. Nell’era digitale, le risorse interattive come gli NFT possono guidare un senso di partecipazione e appartenenza al detentore, attributi chiave per il successo del marchio”.

NFLNBA e cfu tutti si sono avventurati nello spazio NFT, collaborando con Dapper Labs per creare NFL All Day, Tiro alto dell’NBAe UFC Strike in cima alla blockchain di Dapper’s Flow.

NBA Top Shot è stato uno dei primi progetti NFT con la benedizione di un importante campionato sportivo e ha recentemente superato il miliardo di dollari di volume totale delle vendite, secondo Criptoslam.

I progetti di Dapper Labs non sono gli unici oggetti da collezione incentrati sullo sport ospitati su Flow. La natura rivolta al consumatore della blockchain è stata ciò che ha portato Genio NFT fondatore Jeremy Born per creare il mercato Gia e renderlo l’ecosistema per Ballerzuna raccolta di giocatori di basket pixelati che fungono principalmente da PFP (immagini del profilo).

“Se crei ulteriore attrito, che lo spazio crittografico è noto negli ultimi 10 anni, preclude a molte di queste persone di entrare”, ha detto Born Decifra, notando che alcuni portafogli crittografici con complicati processi di configurazione potrebbero disattivare potenziali utenti. “È molto intimidatorio per la persona media entrare e cercare di capire Metamask.”

Born ha sottolineato che gli NFT stanno aumentando l’adozione delle criptovalute non solo tra gli appassionati di sport, ma anche tra gli stessi atleti.

Tra coloro che hanno preso a mettersi in mostra Gli NFT su Twitter sono icone come Steph Curry e Von Miller. E Tom Brady ha il suo propria società NFT chiamato Autograph con cui ha collaborato Mercato di DraftKings.

Se il vecchio “flex” pubblicava foto in posa con auto di lusso e orologi di lusso, Born ha affermato che il nuovo status symbol per gli atleti professionisti potrebbe essere un Scimmia annoiata. È naturale che anche i fan vogliano un flex PFP.

Vuoi diventare un esperto di criptovalute? Ottieni il meglio di Decrypt direttamente nella tua casella di posta.

Ricevi le più grandi notizie sulle criptovalute + raccolte settimanali e altro!

Leave a Comment