Gli artisti Bitcoin sull’estrazione di NFT e OpenSea

“L’arte non è una cosa, è un modo”, diceva lo scrittore americano Elbert Hubbard. Per gli artisti di Bitcoin (BTC), il modo si ispira a Bitcoin, al suo codice, alla sua filosofia e alle sue immagini. In alcuni casi, è persino ispirato ai meme. Bitcoin è diventato uno “stile di vita”, per alcuni artisti di Bitcoin, che ispira il loro modo di fare affari, accettare pagamenti e interagire con i clienti.

Cointelegraph ha chiesto agli artisti di Bitcoin cosa li ispira dell’invenzione di 13 anni di Satoshi Nakamoto e se coniare un token non fungibile (NFT) integrerebbe il loro “modo” di fare arte. Dopotutto, una NFT è una ricevuta digitale unica per dimostrare la proprietà di un acquisto che vive su una blockchain. Sicuramente gli artisti vorrebbero dimostrare la proprietà dell’arte a cui hanno lavorato?

Lena posa con una delle sue opere d’arte. Fonte: justlenasart

Lena, un’artista Bitcoin che si è recentemente trasferita dalla Germania a Dubai cripto-friendly, ha iniziato a creare, dipingere e stampare opere d’arte Bitcoin dopo essersi tuffata nella tana del coniglio di Bitcoin nel 2018. Dice che mentre ha iniziato la sua carriera nel settore delle criptovalute come cripto-agnostica, Bitcoin ha cambiato il suo approccio e alla fine ha preso il sopravvento. Ora gestisce un portafoglio “maxi-style” Bitcoin:

“La mia mentalità è cambiata e ho iniziato a lavorare su me stessa, chiedendomi cosa fare della mia vita a causa di Bitcoin. Bitcoin è diventato come uno stile di vita, quindi dovrei mettere tutti i miei risparmi in Bitcoin”.

Quando parla con le persone nella comunità delle criptovalute, spiega di essere un’artista di Bitcoin, a cui gli amanti delle criptovalute chiedono “oh, quindi fai NFT?” Ha detto a Cointelegraph che risponde con: “No! Arte fisica!”

“OpenSea è pieno di arte che è come non arte — voglio dire, l’arte dipende sempre dalla persona, ma era troppo per me.”

Tuttavia, innumerevoli artisti si guadagnano da vivere generando opere d’arte AI e vendendole o coniandole come NFT su piattaforme come OpenSea. Le storie più grandi del 2021 hanno coinvolto gli scimpanzé dei cartoni animati collettivi – il Bored Ape Yacht Club – e i CryptoPunks, ulteriori immagini o opere d’arte rese digitalmente.

Nel mercato ribassista del 2022, il clamore attorno agli NFT sarebbe svanito. Tuttavia, grandi marchi come Starbucks continuano a salire sul carro del vincitore, mentre il gioielliere di lusso Tiffany ha causato un aumento del 1.700% del volume degli scambi a seguito di una mossa NFT ad agosto.

Alla domanda se FractalEncrypt (un artista anonimo di Bitcoin) avrebbe rilasciato un NFT della loro arte in futuro, hanno detto a Cointelegraph: “Assolutamente no”. FractalEncrypt scolpisce strutture di nodi completi Bitcoin grandi, imponenti e dispendiose in termini di tempo, che ha nascosto in luoghi in tutto il mondo:

“Ho creato le NFT nel 2017/18 e più le ho investigate a fondo, più sono diventato disilluso. Si sentivano intrinsecamente truffatori e se continuassi su quella strada mi renderebbe un truffatore ai miei occhi.

FractalEncrypt ha spiegato che il collegamento tra l’arte e il token era “effimero nella migliore delle ipotesi e una vera e propria falsa dichiarazione/frode nella peggiore delle ipotesi”. Confrontano l’emissione di NFT come simile all’emissione di token di società centralizzate, che potrebbe essere problematica e persino controversa.

Ma ciò non significa che FractalEncrypt abbia cancellato la tecnologia NFT all’inizio. Come Lena, i due artisti erano curiosi della tecnologia basata su Ethereum quando è arrivata per la prima volta:

“Un artista che emette un token NFT e lo vende ad altri nella speranza che possa apprezzarsi, mette l’artista nella situazione di emettere titoli”.

In effetti, Wikipedia spiega che un NFT è una “sicurezza finanziaria costituita da dati digitali archiviati in una blockchain”. La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti si concentra su alcuni progetti crittografici durante il mercato ribassista. Allo stesso tempo, infuria il caso tra la SEC e Ripple (XRP) per quanto riguarda il token XRP di quest’ultima.

Una delle sculture di FractalEncrypt. Fonte: Twitter

BitcoinArt, che ha scelto di rimanere anonimo, è tra i pochi artisti Bitcoin con cui Cointelegraph ha parlato che si è anche tuffato nel mondo degli NFT. Ha detto a Cointelegraph di essere riuscito a vendere un paio di NFT delle sue opere d’arte relative a Bitcoin, ma non gli piaceva il mezzo o il concetto:

“Ho fatto delle fantastiche foto di Bitcoin e non ero sicuro di come coniarle e qualcuno mi ha detto di coniare su OpenSea, sfortunatamente usano ETH… Ma la buona notizia è che ho venduto i miei nft tramite Twitter per SAT e ho tagliato il mezzo uomo fuori. Odio l’ETH.

Un tema ricorrente a questo punto, BitcoinArt preferisce avere interazioni uno contro uno con potenziali clienti; gli piace l’andirivieni che deriva dalla discussione di opere d’arte.

Uno dei pezzi di BitcoinArt, un astronauta nell’universo di Bitcoin. Fonte: Twitter

Lena preferisce anche l’approccio personale; crea una connessione con i suoi clienti e trascorre ore a disegnare, dipingere e perfezionare scrupolosamente le visioni dei clienti. Nelle parole di Lena, il tempo dedicato alla sua arte è un riflesso del proof-of-work, il meccanismo di consenso alla base del protocollo Bitcoin. Ha detto a Cointelegraph che il processo di creazione di un’opera d’arte è unico e limitato, proprio come Bitcoin, quindi non è necessario un NFT. Qui Lena fa una dichiarazione con uno dei suoi pezzi:

Lena fa una dichiarazione con il suo art. Fonte: justlenasart

FractalEncrypt ha deriso la preveggente “cultura delle preferenze di alto tempo” negli NFT. In effetti, molti dei più grandi sostenitori dei CryptoPunks hanno rapidamente ceduto la fedeltà a BAYC prima di saltare alla prossima nuova brillante collezione.

Imparentato: Gallerie d’arte NFT: futuro dell’opera d’arte digitale o un’altra moda criptata?

Bitcoin, al contrario, è un movimento. Lena ha dichiarato: “Bitcoin ha cambiato il mio modo di pensare, Bitcoin mi ha cambiato, […learning about Bitcoin] è stato un capitolo molto, molto significativo della mia vita”.

È interessante notare che una ricerca di “Bitcoin NFT” su OpenSea produce più di 70.000 articoli. Per Lena, la porta è ancora aperta: “Gli NFT potrebbero avere casi d’uso in futuro, ma il modo in cui sono gli NFT in questo momento, non sembra giusto”, ha ammesso. OpenSea ha subito hack e wash trading, ma i jpeg di immagini pixelate del valore di sette cifre continuano a vendere. “Sembra una bolla”, riassume Lena.

Al contrario, Bitcoin è sceso di oltre il 50% dai suoi massimi frizzanti di $ 69.000 e i “turisti” hanno verificato. Inoltre, i bitcoin ricevuti come pagamento per un’opera d’arte probabilmente non verranno mai hackerati o “svuotati” da un portafoglio.