Gli investitori di criptovalute si fanno prendere dal panico tra monete digitali e bitcoin crash

Giovedì gli investitori in criptovalute sono andati nel panico quando bitcoin è crollato al suo prezzo più basso in più di un anno e altre criptovalute hanno subito vendite anche peggiori.

Le vittime del bagno di sangue – che arriva nel mezzo di una più ampia disfatta del mercato azionario – vanno dai titani miliardari delle criptovalute che gestiscono mercati leader come Coinbase e Binance ai piccoli investitori al dettaglio che hanno riversato i loro risparmi di una vita nelle criptovalute.

“Ho perso oltre 450.000 dollari, non posso pagare la banca”, si legge in uno dei post più importanti sul forum Reddit per Terra Luna, una criptovaluta che ha perso più del 99% del suo valore nell’ultima settimana. “Presto perderò la mia casa. Diventerò senzatetto. il suicidio è l’unica via d’uscita per me”.

“Presto perderò la mia casa. Diventerò senzatetto. il suicidio è l’unica via d’uscita per me”, leggi un post sul bagno di sangue del mercato.
Bloomberg tramite Getty Images

“Il mio ex collega ha tentato il suicidio”, si legge in un altro post in alto sul forum. “In pratica ha spostato tutti i suoi risparmi in criptovalute nel 2021 e LUNA è stato un attore importante nel suo portafoglio”.

Mentre il crollo di Luna è il più spettacolare, anche altre criptovalute sono in caduta libera. Giovedì pomeriggio, Bitcoin è stato scambiato a circa $ 28.300, in calo del 20% rispetto alla scorsa settimana e di quasi il 60% in meno rispetto al suo massimo storico di $ 69.000 nel novembre 2021. Altre importanti criptovalute, tra cui ethereum e solana, valgono ora frazioni dei loro massimi storici.

“Nelle criptovalute, i forti sopravvivono e i deboli vengono arrossiti”, ha affermato Garrick Hileman, capo della ricerca di Blockchain.com.
NurPhoto tramite Getty Images

L’intero mercato delle criptovalute ha ora una capitalizzazione di mercato di $ 1,2 trilioni, meno della metà dei $ 2,9 trilioni che valeva a novembre, secondo i dati di CoinMarketCap.

“Ci sono molte persone là fuori che hanno preso dei veri lividi.” ha affermato Garrick Hileman, capo della ricerca di Blockchain.com. “Nelle criptovalute, i forti sopravvivono e i deboli vengono arrossati”.

La rotta in corso fornisce carburante ai detrattori che da tempo sostengono che le valute digitali decentralizzate fossero una moda schiumosa alimentata da bassi tassi di interesse e controlli di stimolo dell’era della pandemia.

Charlie Munger
Charlie Munger di Berkshire Hathaway ha definito le criptovalute una “malattia venerea”.
Bloomberg tramite Getty Images

I principali critici crittografici includono Jamie Dimon, capo di JPMorgan Chase, che una volta ha detto che il bitcoin è “senza valore” – oltre ai dirigenti del miliardario Berkshire Hathaway Warren Buffett e Charlie Munger.

Il 98enne Munger ha recentemente definito le criptovalute una “malattia venerea” che era “orgoglioso” di aver evitato. Le azioni di Berkshire Hathaway sono aumentate del 5,6% negli ultimi sei mesi, mentre il bitcoin è sceso del 56%.

Il crollo delle criptovalute arriva quando la Federal Reserve aumenta i tassi di interesse nel tentativo di raffreddare l’inflazione, mandando in tilt i titoli tecnologici ad alto rischio. L’indice composito Nasdaq, ricco di tecnologia, è sceso del 30% finora quest’anno ed è stato fortemente correlato al prezzo del bitcoin nelle ultime settimane, secondo i dati Refinitiv.

“Vediamo più sovrapposizioni di proprietà che mai, questo tipo di convergenza tra Wall Street e le criptovalute”, ha affermato Hileman, che è anche visiting fellow presso la London School of Economics.

Gli investitori che hanno investito i loro soldi in titoli tecnologici alla moda hanno preso a botte insieme ai fanatici delle criptovalute.

“Ho bisogno di aiuto: PERSO TUTTO nel mercato azionario”, si legge in un post popolare sulla bacheca aziendale Blind. “Ho investito fino all’ultimo dollaro risparmiato in borsa e attualmente sono in calo di quasi l’85%”.

L’autoidentificato 29enne dipendente aziendale di Home Depot ha affermato di possedere principalmente azioni di aziende tecnologiche tra cui Meta, Peloton e Spotify.

“Hanno tutte merda nel letto”, si infuriò l’impiegato. “Stessa cosa con le criptovalute.”

Bitcoin
La performance di Bitcoin è sempre più correlata ai titoli tecnologici.
NurPhoto tramite Getty Images

È probabile che il crollo di Bitcoin spaventi alcuni degli investitori al dettaglio che hanno versato denaro in criptovalute durante la sua ondata di stimoli, mentre potenzialmente attirerà coloro che sperano di acquistare il calo, secondo Chris Kline di Bitcoin IRA.

“Toglie i turisti dai veri credenti”, ha affermato Kline, che è il COO e co-fondatore del sito di investimento per la pensione in criptovalute con 100.000 utenti. “Ci saranno persone che diranno, sai una cosa, le criptovalute non fanno per me. Ma probabilmente ci saranno altrettante nuove persone che entreranno nel mercato”.

Le azioni di Coinbase, l’unico grande scambio di criptovalute quotato in borsa, sono diminuite dell’84% da quando la società è diventata pubblica nell’aprile 2021. La società mercoledì ha avvertito i clienti che le loro partecipazioni in criptovalute potrebbero essere a rischio se Coinbase fallisce, anche se il CEO Brian Armstrong ha insistito sul fatto che il fallimento non è nelle carte.

Coinbase
Il CEO di Coinbase Brian Armstrong insiste che la sua azienda non fallirà, ma la sua azienda ha avvertito i clienti che le loro partecipazioni in criptovaluta potrebbero essere a rischio.
Getty Images per Vanity Fair

Sebbene Hileman sia ottimista sulle prospettive a lungo termine delle criptovalute, ha affermato che l’attuale recessione mostra che gli investitori dilettanti devono stare attenti.

“Mi sento per chiunque sia stato picchiato duramente da ciò che sta accadendo”, ha detto. “Non dovresti investire più di quanto puoi permetterti di perdere.”

.

Leave a Comment