Hiltzik: Bitcoin, NFT e persino azioni: stanno tutti andando in crash

Il mondo della finanza, che è costantemente alla ricerca di regole e leggi che può infrangere nell’interesse di fare più soldi, potrebbe essersi scontrato con l’unica legge che non può essere infranta: la legge di gravità.

Nelle ultime settimane e mesi, quasi tutte le risorse finanziarie sono tornate sulla Terra dopo i voli ad alta quota.

Ciò include azioni e obbligazioni convenzionali, che hanno trascorso la maggior parte del 2022 in rosso. Ma gli asset di moda come criptovalute, token non fungibili (NFT), società di assegni in bianco o SPAC e persino azioni come GameStop, hanno subito i maggiori successi.

Gli unicorni vengono castrati, le redini tirate dentro, le loro corna staccate con una mazza da croquet… Il realismo sta rapidamente prendendo piede.

—Joshua M. Brown

Così hanno anche i “titoli di storie” – quelli che commerciano più in base alle aspettative popolari o alle grandi congetture rispetto all’analisi finanziaria tradizionale.

Includono azioni di società che sono cresciute fornendo beni o servizi che hanno registrato una forte domanda durante la pandemia: il produttore di cyclette Peloton, ad esempio, ha registrato un calo del 93% rispetto al picco di $ 171,09 nel gennaio 2021 e la società di teleconferenza Zoom Video Communications , in calo dell’85% dal picco di $ 588,84 nell’ottobre 2020.

Poi c’è il produttore di auto elettriche Tesla, forse il titolo più importante sul mercato oggi. Tesla condivide il commercio in gran parte sulla fiducia dei seguaci nella saggezza del suo amministratore delegato, Elon Musk. Nelle contrattazioni di mercoledì le azioni sono scese da $ 66 a $ 734, un calo del 41% dal picco di $ 1.243,49, raggiunto il 4 novembre.

Lo shock dei prezzi di Tesla potrebbe avere diverse ragioni, come ho scritto il mese scorso. Tra questi c’è la preoccupazione per la relazione di Musk con un nuovo giocattolo, ovvero Twitter, che propone di acquistare in parte prendendo in prestito contro le sue azioni Tesla in un modo che potrebbe costringerlo a vendere alcune azioni se il prezzo continua a scendere. (Bloomberg ha stimato quel punto a $ 740, il che significa che una richiesta di margine potrebbe essere già stata suonata.)

Oppure il mercato potrebbe aver finalmente riconosciuto che le azioni di Tesla erano sopravvalutate rispetto alle sue effettive prospettive finanziarie.

Metti tutto insieme e gli investitori grandi e piccoli potrebbero avere la sensazione di non avere nessun posto dove nascondersi.

Come scrive Joshua M. Brown di Ritholtz Wealth Management sul suo blog The Reformed Broker, “Gli unicorni vengono castrati, le redini tirate dentro, le loro corna staccate con una mazza da croquet… Il realismo sta rapidamente prendendo piede”.

Osserva che le parole d’ordine di appena un anno fa – “crescita illimitata, mercato indirizzabile totale, sostenuto da iniziative imprenditoriali, innovativo, rivoluzionario, web3, trasformativo, dirompente” – non vengono più pronunciate con una faccia seria.

Parte della carneficina riflette fattori nei mercati generali. I rischi di investimento stanno aumentando di pari passo con l’aumento dei tassi di interesse, che produce venti contrari per le vendite aziendali e soglie più elevate per la redditività aziendale.

Le autorità di regolamentazione finanziaria come le banche centrali e la US Securities and Exchange Commission si stanno muovendo per inasprire le regole sugli investimenti che all’inizio sembravano non rientrare nella loro giurisdizione, come le criptovalute e gli SPAC. Con l’allentamento delle pratiche di distanziamento sociale, gli investitori che una volta giocavano sui mercati per noia potrebbero tornare ad altre modalità di intrattenimento.

Nell’ampio mercato, i ribassi possono semplicemente essere parte di un ciclo naturale in cui l’eccessivo entusiasmo è periodicamente controbilanciato dalla tristezza.

Il downdraft ha ridotto alcune delle star delle mode recenti quasi allo status di persona non gradita. Uno è il gestore degli investimenti Cathie Wood, la cui ARK Investment Management era il veicolo per eccellenza per le partecipazioni in società della nuova economia. Il fondo negoziato in borsa ARK Innovation, attraverso il quale gli investitori al dettaglio possono cavalcare le scelte di Wood, ha raggiunto il picco di $ 132,50 il 30 giugno. Il prezzo di chiusura di mercoledì è stato di $ 36,93.

Dal momento che così tanti di questi nuovi investimenti sono stati presentati come alternative anticicliche alle azioni e alle obbligazioni convenzionali – che avrebbero salvato gli investitori da un mercato ribassista – è corretto esaminare come non siano riusciti a mantenere quella promessa.

Esaminiamone alcuni uno per uno.

Stessi titoli

All’inizio del 2021, una manciata di titoli di società in crisi ha improvvisamente acquisito nuova vita. La società di cinema AMC Entertainment, che era stata scambiata a cifre singole basse, ha raggiunto $ 72,62 il 2 giugno. GameStop, un rivenditore di videogiochi in perdita di denaro con sede in un centro commerciale che era stato scambiato a partire da $ 2,57 nell’aprile 2020, ha raggiunto $ 483 a gennaio. 28, 2021.

GameStop è diventato l’iconico “stock meme”, il che significa che è stato pompato da raccoglitori di azioni online con una storia da raccontare. Il filo conduttore era legato all’idea che i venditori allo scoperto, che prendono in prestito azioni con l’intenzione di venderle e alla fine riacquistarle a un prezzo inferiore per tornare ai prestatori, siano un freno illegittimo sul mercato azionario.

GameStop era stato uno dei preferiti dei cortometraggi perché il suo modello di business in mattoni e malta sembrava lasciarlo senza nessun altro posto dove andare se non verso il basso.

La stessa storia sosteneva che i venditori allo scoperto fossero principalmente ricchi hedge fund vulnerabili a una “short squeeze”, in cui un’azione viene spinta al rialzo, costringendo gli short a riacquistare ad un più alto prezzo, che li mette in rosso. Ciò significava che l’acquisto di GameStop era un modo per il ragazzino di metterlo all’Uomo.

Un altro punto era che GameStop era passato sotto il controllo di Ryan Cohen, un investitore visionario che avrebbe guidato l’azienda in un nirvana della nuova tecnologia.

Nessuna di queste affermazioni è scoppiata. GameStop sta ancora perdendo soldi, di più nell’ultimo trimestre, che si è concluso il 20 gennaio. 31, 147,5 milioni di dollari, che in tutti gli altri che seguirono l’arrivo di Cohen.

A gennaio 25, ho guardato il prezzo delle azioni GameStop e ho ipotizzato che la moda fosse finita. GameStop aveva chiuso a $ 100,15 il giorno prima. Mercoledì, mentre scrivo queste parole sul mio schermo, le azioni hanno chiuso a $ 81,33, in calo di oltre il 13% rispetto alla giornata.

Ciò non significa che GameStop potrebbe non mostrare ancora un po’ di vita. Alla fine di marzo è risalito a 165$, prima di riprendere il suo percorso di discesa. Potrebbe succedere di nuovo. Ma il capitale di investimento al dettaglio disponibile per alimentare un progresso duraturo sembra diminuire.

Questo perché tutti gli stessi titoli che hanno cavalcato l’onda popolare durante la pandemia hanno subito grandi colpi. L’indice dei 37 titoli meme compilato da Bloomberg ha raggiunto un minimo storico negli ultimi giorni, in calo del 63% dal picco di gennaio 2021.

L’esercito di piccoli investitori fai-da-te che ha fatto irruzione nel mercato all’inizio del 2021, quando sembrava essere l’unico luogo di intrattenimento ancora aperto, è stato introdotto nella legnaia. Questo secondo Morgan Stanley, che calcola che tutti i guadagni realizzati dai day trader dall’inizio del 2020 sono ormai estinti.

La loro esperienza è molto peggiore degli investitori buy-and-hold che sono rimasti nelle 500 azioni Standard & Poor’s durante quel periodo: nonostante il suo recente svenimento, l’indice S&P 500 è ancora in rialzo di circa il 21,5% dal 1 gennaio 2020.

Per quanto riguarda un altro giocatore nel gioco delle azioni meme, il broker a commissioni zero Robinhood Markets attraverso il quale molti investitori di meme hanno effettuato ordini, la sua azione sui prezzi indica il declino della mania. Robinhood ha raggiunto il picco di $ 85 ad agosto. 4, poco dopo la sua offerta pubblica iniziale. Mercoledì è sceso a $ 8,15.

Criptovalute

Si dice che queste valute basate su algoritmi informatici e tecnologia blockchain, che è un modo per mantenere i record di dati apparentemente al di fuori del controllo delle banche centrali e di altre istituzioni simili, “entrino nel mainstream” degli investimenti e della finanza.

Quella tendenza è quasi del tutto un’illusione. In parte ciò è dovuto al fatto che nessuno ha creato un caso di utilità sostenibile e coerente per le criptovalute, ovvero nessuno ha una buona risposta alla domanda: “A cosa serve?”

Ribattezzare la sede di gioco NBA e NHL del centro di Los Angeles “Crypto.com Arena” non rende le criptovalute legittime; è uno stratagemma pubblicitario di una società di marketing crittografico.

Né la volontà di aziende di Wall Street come JPMorgan Chase & Co. e Goldman Sachs: stanno principalmente rispondendo alle richieste dei loro ricchi clienti di fornire loro un modo per entrare nel settore delle criptovalute mentre è ancora una mania e (sperano ) uscire prima dell’inevitabile schianto. Le aziende sono felici di farlo e nel frattempo riscuotono le tasse.

I ricchi possono permettersi di prendere un volantino. Non così la famiglia media. Come John Reed Stark, ex capo dell’ufficio per l’applicazione di Internet della Securities and Exchange Commission, ha avvertito in una recente intervista a Vice, “È il loro futuro finanziario, il futuro dei loro figli, il futuro della loro famiglia, la loro casa”.

L’idea di Fidelity Investment di consentire alle persone di mettere bitcoin nei propri conti pensionistici 401(k) è stata giustamente assalita dal Dipartimento del Lavoro, dove un funzionario lo ha definito il prodotto di “molto clamore”.

“Per l’americano medio, il bisogno di risparmi per la pensione in vecchiaia è significativo”, ha detto al Wall Street Journal Ali Khawar, la cui divisione sovrintende ai piani pensionistici. “Non stiamo parlando di milionari e miliardari che hanno un sacco di altre risorse da attingere”.

È sempre pericoloso confondere il marketing con il valore. Ad esempio, chiunque abbia investito $ 1.000 in un fondo bitcoin – diciamo l’ETF ProShares Bitcoin Strategy – il 28 ottobre, quando Crypto.com ha presentato in anteprima il suo spot “Fortune Favors the Brave” con Matt Damon, oggi avrebbe $ 468. (Grazie a Jon Schwartz dell’Intercept per questa utile metrica.)

NFT, SPAC, ecc.

Quasi tutte le idee di investimento che sembrano non avere senso finiranno per crollare, a volte cadendo più velocemente di quanto non fossero cresciute.

Un buon esempio sono i token non fungibili, che sono rappresentazioni digitali presentate come uniche e quindi hanno il pregio della scarsità. Gli NFT non conferiscono la proprietà a nient’altro che al file digitale, che può essere l’immagine di un oggetto che è effettivamente di proprietà di qualcun altro. Qualcuno ha parodiato il mercato NFT pretendendo di vendere NFT di immagini di singoli ristoranti Olive Garden, ma è il tipo di parodia che arriva alla verità essenziale dell’obiettivo.

Il mercato NFT è salito alle stelle su un’ondata di affermazioni surriscaldate che avrebbe rifatto il mercato degli oggetti creativi e portato ricchezze a musicisti e artisti affamati. A gennaio, il conduttore televisivo Jimmy Fallon e il celebutante Paris Hilton hanno pubblicizzato insieme i loro NFT in “The Tonight Show” di Fallon. Il mercato ora è crollato.

Un NFT del primo tweet pubblicato dal co-fondatore di Twitter Jack Dorsey (si leggeva: “ho appena installato il mio twttr”) è stato venduto a un dirigente d’azienda malese per $ 2,9 milioni nel marzo 2021. Il proprietario lo ha messo in vendita il mese scorso, sperando di raccogliere $ 50 milioni. L’offerta più alta è stata inferiore a $ 14.000.

Gli investitori stanno anche scappando dalle società di assegni in bianco note come società di acquisizione per scopi speciali o SPAC. Il periodo di massimo splendore per queste società di comodo, che miravano a raccogliere fondi, in genere centinaia di milioni, per pool che promettevano solo di fondersi con un’altra società non ancora identificata in un prossimo futuro, sembra essere passato. Al suo apice, ha attirato figure come Donald Trump, il che potrebbe aver portato alcuni investitori a dubitare della sua solidità.

L’anno scorso il numero di SPAC che hanno completato accordi con società target è quasi triplicato rispetto all’anno precedente a 613 e l’importo raccolto in tali accordi è quasi raddoppiato a $ 162,5 miliardi, secondo il servizio di mercato SPAC Research. Finora quest’anno sono stati chiusi solo 66 accordi, per un esiguo 11,5 miliardi di dollari.

Secondo Bloomberg, Goldman Sachs, Bank of America, Citigroup e altre banche si stanno ritirando dal mercato SPAC o stanno ridimensionando. Tra i motivi vi sono le normative più stringenti emanate dalla SEC, che vedevano negli SPAC uno strumento per aggirare le regole di informativa applicabili alle offerte pubbliche iniziali convenzionali. Sulle SPAC pesano anche le condizioni del mercato degli investimenti che scoraggiano le IPO.

La lezione di tutti questi declini diventa ogni giorno che passa. Le banche di Wall Street lanceranno qualsiasi idea di investimento se pensano di poter alimentare una domanda, non importa quanto sia di breve durata. Ma quando il divertimento finisce, la musica si ferma, la giostra si ferma – scegli la tua metafora – le persone rimaste a mani vuote sono quelle che meno potrebbero permettersi di suonare in primo luogo.

Stark, nella sua intervista con Vice, ha parlato come un uomo che ha già visto tutto questo prima, e non una ma molte volte.

“È un grande schema gigante per arricchirsi rapidamente”, ha detto dell’universo dei nuovi dispositivi di investimento. “Ma la linea di fondo è che le persone stanno investendo perché pensano che ci sarà un pazzo più grande a pagare più di quanto hanno pagato”.

Leave a Comment