I Red Sox scambiano Xander Bogaerts un incubo non lontano dalla realtà

Se avessimo saputo a marzo che i Red Sox stavano guardando Trevor Story non come un’aggiunta, ma come un sostituto di Xander Bogaerts, circa il 100% della base di fan avrebbe offerto un enfatico “No grazie”.

Per quanto Story sia stato durante le sue prime sei stagioni in big league con i Rockies, sostituire un giocatore in franchising che ha vinto due titoli delle World Series, quattro Silver Sluggers e ha ottenuto voti da MVP in quattro stagioni consecutive con Story non è un buon affare.

A questo punto, ecco come appare.

E con i Red Sox che iniziano con un punteggio di 11-20 che ha offerto ben poco di cui essere incoraggiati, il mondo del baseball è in fermento a parlare di dove potrebbe finire Bogaerts se i Sox non cambiano le cose nel prossimo mese o due.

Sono 11 partite e mezzo indietro degli Yankees nell’American League East ed è solo metà maggio. Certo, tre wild card in un formato playoff ampliato consentiranno ad alcune squadre mediocri di intrufolarsi in ottobre, ma i Sox non sono nemmeno a portata di mano. Le prime sei squadre di AL fanno i playoff; i Sox sono attualmente 14°.

Anche un lieve miglioramento potrebbe non essere sufficiente per mettere in discussione i Sox entro luglio, quando il capo dell’ufficiale di baseball Chaim Bloom cercherà quasi sicuramente di continuare il suo aggressivo riavvio del sistema agricolo.

I Red Sox hanno bisogno di più di un lieve miglioramento; hanno bisogno di un restyling completo.

Nessuno sa come ci arrivino, ma Bloom e compagni hanno predicato la pazienza. La loro mancanza di aggressività nei cambiamenti di ruolo lo conferma. Triston Casas è ancora in Triple-A Worcester. Così anche Jarren Duran. Bobby Dalbec è ancora nel roster della big league. Il quarto esterno è Christian Arroyo. Il più vicino dell’anno scorso per la maggior parte della stagione, Matt Barnes, è attualmente un tipo da rastrellamento.

Non sembra esserci alcuna urgenza, e va bene; chiamare un potenziale cliente di spicco in un attacco che non sta producendo su una squadra da $ 220 milioni con un sacco di pressione – non è il modo ideale per sfondare nelle grandi leghe.

Ma è anche un promemoria del fatto che un giocatore probabilmente non salverà una squadra che non ha nulla a che fare in attacco, un bullpen che è 6 su 15 nelle opportunità di salvataggio e una rotazione che ha funzionato bene, ma ha $ 43 milioni in tre lanciatori. nella lista degli infortunati in Chris Sale, James Paxton e Michael Wacha.

A questo punto, con le possibilità di playoff dei Sox al 13%, secondo Baseball-Reference, è più probabile che Bogaerts e altri vengano scambiati a luglio.

Due anni dopo che i Sox hanno scambiato un giocatore in franchising in Mookie Betts, potrebbero presto salutare un altro; e il loro terzo, Rafael Devers, è a solo un anno e mezzo dal libero arbitrio.

È uno scenario da incubo che è diventato evidente il giorno dell’inaugurazione, la scadenza di Bogaerts per le trattative di estensione del contratto. Ha già firmato un contratto amichevole per la squadra pagandogli $ 20 milioni all’anno. Ma è un giocatore da 25-30 milioni di dollari e un viaggio nella free agency lo dimostrerebbe. Può (e dovrebbe) rinunciare ai restanti tre anni rimasti sul suo contratto dopo questa stagione. Ha anche una clausola di no trade totale, ma se i Sox sono fuori dai giochi a luglio e può andare in una squadra vincente, rifiuterebbe davvero uno scambio?

Il New York Post ha riferito che l’unica estensione offerta dai Sox era di $ 30 milioni sull’attuale contratto di Bogaerts, il che significa che avrebbe avuto quattro anni e $ 90 milioni rimanenti.

E’ una bella offerta per un ragazzo cresciuto ad Aruba sognando di fare un giorno i grandi campionati; è un’offerta offensiva per un giocatore della MLB con il pedigree di Bogaerts.

Anche il settore ne è profondamente consapevole.

Mark Feinsand di MLB.com ha riferito che un dirigente di AL pensa che i Sox “verranno sopraffatti” da un’offerta e scambieranno Bogaerts quest’estate. Jon Morosi di MLB Network ha affermato che “potrebbe essere realistico” che Bogaerts venga ceduto ai Cardinals. Anche Jim Bowden dell’Athletic ha proiettato uno scambio con il St. Louis e ha scritto: “Se la loro posizione non cambia in modo significativo, allora ha senso cercare il miglior scambio per Bogaerts perché probabilmente annullerà il suo contratto dopo la stagione”.

Non sono solo Bogaerts.

Immaginate il bottino che i Sox potrebbero ottenere per Bogaerts, JD Martinez e Nathan Eovaldi, i quali possono testare il free agency dopo la stagione? Ne hanno anche altri che hanno accordi in scadenza e potrebbero essere scambiati. Tra questi: Wacha, Kiké Hernandez, Jackie Bradley Jr., Christian Vazquez, Matt Strahm, Rich Hill, Hansel Robles e Kevin Plawecki.

Tuttavia, se i Sox scambiano i Bogaert, passeranno anni a cercare di rimodellare la loro immagine.

Immagina di essere una star in erba nel sistema agricolo, come Marcelo Mayer, e pensare a qualcosa del tipo: “Posso vincere due titoli, essere un quattro volte All-Star, candidato MVP regolare e l’organizzazione mi scambierà comunque piuttosto che pagare per me un salario di mercato equo”.

Se la gente avesse saputo che sarebbe stato così quando i Sox hanno firmato Story, la reazione dei fan sarebbe stata sicuramente diversa.

La storia doveva essere un’aggiunta, non un sostituto.

O, peggio, forse era sempre un sostituto.


Utilizza il modulo sottostante per reimpostare la tua password. Dopo aver inviato l’e-mail dell’account, invieremo un’e-mail con un codice di ripristino.

” Precedente

Leave a Comment