Il catastrofico lancio NFT di Yuga Labs è un duro colpo per il prestigio di Ethereum

Yuga Labs, fondatore del Bored Ape Yacht Club, ha lanciato una vendita di terreni virtuali nel metaverso il 1 maggio. Illustrazione fotografica: Rafael Henrique/SOPA/LightRocket via Getty

L’incursione di Yuga Labs negli NFT è vista come un duro colpo per Ethereum e le conseguenze potrebbero vedere un buco di $ 2,5 miliardi nella blockchain leader nel mondo.

Il creatore di Bored Apes NFT e apecoin ha causato un enorme aumento delle commissioni di transazione, chiamate commissioni sul gas, sulla rete ethereum quando hanno lanciato la vendita di terreni nel metaverso Otherside il 1 maggio.

Nella vendita sono stati venduti un totale di 55.000 pezzi virtuali di terra del metaverso, a un prezzo fisso di 305 apecoin, una valuta creata da Yuga, che al momento dell’evento valeva circa $ 7.000.

La domanda per l’ultima offerta NFT di Yuga Lab ha soffocato la rete ethereum facendo aumentare le tariffe del gas così tanto che un individuo ha pagato $ 44.000 in commissioni di transazione ether per spingere verso la vendita di un pezzo di terra virtuale del valore di circa $ 7.000.

Leggi di più: Blockchain e NFT: come dare un senso alla terminologia crittografica

Yuga Labs ha quindi rilasciato una dichiarazione poco dopo la vendita che ha ulteriormente danneggiato la reputazione di Ethereum.

La società dietro le NFT Bored Ape, che sono state acquistate da celebrità come Jimmy Fallon e Paris Hilton, ha annunciato che avrebbe ritirato il proprio token apecoin dalla rete principale di Ethereum e sulla propria catena nativa, in risposta al picco delle commissioni di transazione. Questa rimozione di apecoin potrebbe vedere 2,5 miliardi di dollari lasciare l’ecosistema Ethereum.

La mossa di Yuga Labs è stata una risposta diretta alle elevate commissioni del gas durante la vendita, hanno detto e il motivo alla base della mossa di Yuga Lab

La blockchain di ethereum può supportare solo circa 30 transazioni al secondo. Quindi, quando la scala delle transazioni aumenta, si verifica una congestione dei pagamenti non regolati. Le commissioni sul gas sono il prezzo aggiuntivo che gli utenti pagano ai minatori di ethereum per dare priorità alle loro transazioni.

Leggi di più: L’attacco bitcoin di Warren Buffett fa scendere i prezzi delle criptovalute

Quindi, in un primo arrivato, primo servito, la frenesia dell’acquisto come la vendita del metaverso di Yuga Labs Otherside, la quantità di denaro pagata ai minatori per far avanzare le vendite è aumentata vertiginosamente.

Il fiasco della tassa sul gas di ethereum che è seguito il 1 maggio è stato dannoso per la percezione del pubblico della seconda criptovaluta più grande del mondo.

La vendita di terreni virtuali senza precedenti di Yuga Labs NFT ha causato una tale domanda sulla blockchain di ethereum (ETH-USD) che le tariffe del gas sono aumentate a livelli ridicoli.

C’è stato anche un effetto a catena sentito da altri utenti della rete Ethereum che non erano coinvolti nel lancio di NFT.

Hanno anche riscontrato commissioni di transazione eccessive, con un utente che ha segnalato una commissione sul gas di $ 1.700 per inviare $ 100 da un portafoglio all’altro.

Leggi di più: Cripto prezzi in tempo reale

La vendita di terreni di Otherside Metaverse è andata esaurita in pochi minuti, vendendo oltre $ 200 milioni in immobili virtuali, con ogni appezzamento di terreno che costava 305 Apecoin, circa $ 2,7k al momento della stesura.

Gli individui che sono stati in grado di permettersi le tasse eccessive del gas e sono riusciti a coniare un NFT Otherside abbastanza rapidamente hanno quindi ribaltato gli atti di terra virtuale sulla piattaforma NFT di OpenSea per oltre $ 15.000, realizzando un rapido profitto di $ 10.000.

Tuttavia, in linea con l’attuale flessione del mercato delle criptovalute, molti NFT di Otherside sono ora scesi al di sotto del loro prezzo di zecca originale.

La società ha descritto l’evento come “la più grande zecca NFT della storia” e gli acquisti sono stati effettuati in Apecoin, la criptovaluta basata su Ethereum lanciata di recente da Yuga Lab.

Gli analisti crittografici concordano sul fatto che il picco delle commissioni di transazione durante la vendita di terreni NFT di martedì scorso fosse evitabile e parlando con Yahoo Finance Will Papper da Sindacato DAO ha affermato di aver evidenziato la necessità di vedere l’evento come una curva di apprendimento in cui “è necessario sviluppare altre forme di progettazione meccanizzata di zecca”.

Leggi di più: Cosa significa un aumento della fed per bitcoin?

Ma le ricadute dell’evento Yuga Labs non sono state limitate al solo pregiato marchio BAYC NFT, poiché le ingenti somme di denaro spese per le tariffe del gas hanno portato all’attenzione del grande pubblico i problemi di scalabilità di lunga data associati all’ethereum Rete.

L’evento ha strappato $ 170 milioni di commissioni sul gas da investitori al dettaglio per lo più su piccola scala che operano all’interno dell’ecosistema delle criptovalute e li ha consegnati direttamente ai minatori di ethereum che convalidano ogni transazione. Un fatto che contrasta con l’etica di ethereum di essere un ecosistema decentralizzato, egualitario e democratico.

Di conseguenza, il costoso processo ha portato alla luce alcune scomode verità domestiche sul design fondamentale di ethereum stesso.

Questa incapacità di Ethereum di mantenere le commissioni di transazione a un livello accessibile quando si sperimenta un utilizzo su larga scala è in contrasto con ciò che il fondatore Vitalik Buterin ha affermato una volta: “L’Internet del denaro non dovrebbe costare 5 centesimi a transazione, è un po’ assurdo”.

Leggi di più: “I gruppi di pressione di criptovalute stanno dettando i termini a Washington”

Tuttavia, ethereum sta tentando di risolvere il problema persistente delle commissioni di transazione con il suo aggiornamento Eth 2.0, ma la data di ciò continua a essere posticipata.

Ethereum ha deciso di dare la priorità al passaggio da un meccanismo di consenso proof of work a un meccanismo di consenso proof of stake a meno intensità energetica a scapito dell’implementazione dello sharding sulla sua blockchain.

Lo sharding migliorerebbe notevolmente i problemi di scalabilità che la blockchain ha sperimentato in modo così visibile durante il lancio di Yuga Labs NFT.

Il fiasco della tassa sul gas ha evidenziato i vantaggi di blockchain rivali e alternative, come solana e cardano.

La scalabilità di Solana assicura che tutte le transazioni rimangano al di sotto di $ 0,01 e la velocità delle transazioni sia di soli 400 millisecondi per blocco. Tuttavia, in linea con “il trilemma della blockchain”, si potrebbe sostenere che Solana abbia sacrificato la sicurezza a favore del suo successo nella scalabilità.

Attualmente, ethereum può elaborare solo da 13 a 15 transazioni al secondo e la commissione di transazione media ad aprile era di $ 42.

Un altro colpo attraverso l’arco di Ethereum si è verificato poco dopo la disastrosa vendita di NFT, quando Yuga Labs ha annunciato che avrebbero portato il loro token apecoin dalla rete principale di Ethereum e sulla propria catena nativa, in risposta al picco delle commissioni di transazione.

Questa rimozione di apecoin potrebbe far uscire 2,5 miliardi di dollari dall’ecosistema di Ethereum.

Yuga Labs, che ha anche acquisito le collezioni CryptoPunks e Meebits NFT, si è scusata per l’episodio, ma il tono della loro risposta è apparso condiscendente e falso, provocando la furia della legione di investitori al dettaglio che hanno perso così tanto nelle commissioni del gas ethereum e si sono sentiti il colpo dal rapido deprezzamento di apecoin dopo l’evento.

Gli investitori hanno dovuto acquistare apecoin per acquistare la terra virtuale nel lancio di NFT.

Dopo l’evento, Yuga Labs ha twittato: “Siamo spiacenti di aver spento le luci su Ethereum per un po’.

“Sembra del tutto chiaro che apeCoin dovrà migrare alla propria catena per scalare correttamente.

“Vorremmo incoraggiare il DAO a iniziare a pensare in questa direzione”.

Riferendosi alla speculazione che Yuga Labs creerà la propria blockchain, l’ex banchiere di Wall Street Brian Rose ha parlato con Yahoo Finance e ha dichiarato: “Il recente conio NFT da parte di Yuga Labs del Bored Ape Yacht Club, il più grande della storia, ha mandato in crash la rete e gli spettacoli di Ethereum che è solo questione di tempo prima che apecoin migri alla propria catena per ridimensionarsi correttamente.”

Leggi di più: Blockchain e NFT: come dare un senso alla terminologia crittografica

Il CEO del canale YouTube London Real, che presto discuterà delle criptovalute con il “Real Wolf of Wall Street” Jordan Belfort, ha aggiunto: “Quando il pubblico vede queste ridicole tariffe del gas per una semplice zecca NFT, allora costringe ethereum a innovare più velocemente.

“Evidenzia inoltre al pubblico che altri protocolli stanno già offrendo velocità molto più elevate e costi di transazione inferiori come Solana, AVAX e Tezos. E che ci sono molti soldi e utilità nel fornire soluzioni alternative”.

È facile prendere una visione cinica degli eventi di martedì scorso, in cui i detentori privilegiati di immagini troppo costose di scimmie dei cartoni animati hanno ricevuto terra gratis in un gioco multiplayer virtuale. Ma il resto di questa terra virtuale è stato messo in vendita al pubblico, il che ha causato un frenetico collo di bottiglia della FOMO di acquirenti disperati che sono stati costretti a pagare sempre più tasse sul gas ethereum per accelerare le loro transazioni.

Guarda: Steve Hanke: “Le criptovalute sono denaro legale con gli steroidi”

Il cinico indicherebbe i dettagli del lancio di NFT di martedì scorso, che ha visto alcune persone pagare fino a $ 44.000 in commissioni di transazione per acquistare immagini 3D pixelate che costano $ 500 all’interno di quello che è essenzialmente un gioco per computer multiplayer. Questo scambio economico sfiderebbe il buon senso quotidiano.

Ciò potrebbe facilmente portare a concludere che la vendita di terreni NFT di Yuga Labs è stata il punto più alto in un periodo di ipnosi di massa che non sarebbe mai potuto durare.

La vendita di terreni di Otherside NFT potrebbe essere il momento critico in cui l’intero castello di carte NFT inizia a cadere.

Tuttavia, potremmo guardare indietro e vedere che quei primi acquirenti del metaverso di Yuga Labs erano in anticipo sulla curva e avevano investito in un ecosistema in cui potremmo tutti in futuro dovremo migrare.

Yahoo Finance ha contattato Yuga Labs ed Ethereum per una risposta al problema delle tariffe del gas e al piano per spostare apecoin sulla propria blockchain, ma non hanno ancora risposto alla richiesta.

Guarda: Steve Hanke sui lobbisti delle criptovalute

Leave a Comment