Il ristorante a tema NFT annoiato e affamato accetta ancora le criptovalute

Tra il 2020 e il 2021, un boom di criptovalute ha portato diverse società orientate alle criptovalute a concludere accordi con organizzazioni atletiche come NBA e UFC. Uno degli accordi più importanti è stato il gigante blockchain Crypto.com che ha firmato un accordo da 700 milioni di dollari con lo Staples Center, uno dei più grandi luoghi di sport e intrattenimento del mondo, a Los Angeles. La società con sede a Singapore ha anche firmato accordi con l’UFC e la Formula 1 per la promozione in vari impianti sportivi e su attrezzature atletiche.

Crypto.com non è stata l’unica azienda di criptovalute ad estendere la sua portata allo sport o all’intrattenimento. In cambio dei diritti di denominazione per l’arena dei Miami Heat per 19 anni, FTX, uno scambio di derivati ​​​​di criptovaluta, ha pagato $ 135 milioni. E in un accordo esclusivo, Coinbase è diventato l’exchange di criptovalute esclusivo per WNBA, NBA e NBA G League.

Nel 2022, c’era poco avviso che l’inverno delle criptovalute sarebbe arrivato.

L’inverno è qui

A maggio, la principale stablecoin TerraUSD ha perso il suo ancoraggio al dollaro USA. In un solo giorno, TerraUSD ha perso 60 miliardi di dollari di valore. Successivamente, il principale prestatore di criptovalute Celsius ha sospeso i prelievi, adducendo problemi di liquidità. La società ha poi dichiarato fallimento.

Sono stati solo tra i primi domino a cadere nel mondo delle criptovalute e molti altri sono presto caduti. Come ha osservato un rapporto del National Research Group (NRG) sullo stato dell’industria delle criptovalute, il mercato è “sceso di oltre il 70% dai massimi raggiunti verso la fine del 2021 e molte delle monete più popolari sono scambiate a meno di metà di dove si trovavano all’inizio dell’anno”.

Come rileva anche il rapporto NRG, il mercato delle criptovalute ha già subito correzioni “drammatiche”. L’attuale inverno delle criptovalute è così diverso? E, soprattutto, l’inverno delle criptovalute congelerà la relazione amorosa in erba tra intrattenimento, sport professionistici e criptovaluta?

Secondo NRG, il “crypto winter” ha influenzato la visione pubblica della criptovaluta in vari modi.

Ad esempio, NRG riferisce che “il 70% dei consumatori ritiene di avere almeno una comprensione ‘moderata’ delle criptovalute”. Se accurato, si tratta di un cambiamento notevole rispetto a un sondaggio YouGov condotto nel giugno 2021 che ha rilevato che il 69% degli americani era d’accordo con l’affermazione: “Non capisco davvero la criptovaluta”.

D’altra parte, almeno il 61% delle persone intervistate ha affermato di essere a conoscenza del “crypto crash” o del “crypto winter”. Sembra che la copertura pesante e negativa delle notizie sull’inverno delle criptovalute negli ultimi tre mesi abbia notevolmente aumentato la consapevolezza dei consumatori del mercato in crisi.

NRG osserva: “Questa non è più una novità tecnologica; sempre più, avere una certa conoscenza delle criptovalute e di come funziona è visto come un elemento di alfabetizzazione finanziaria di base”.

Anche se i consumatori sono stati esposti a un gran numero di notizie sulle criptovalute, tuttavia, NRG riferisce che pochi si preoccupano di fare ricerche più approfondite. Bitcoin rimane il nome più noto e la consapevolezza dei consumatori di altre monete come ETH, Dogecoin o anche la popolare moneta meme Shiba Inu non è aumentata molto dall’inizio del 2022. Anche con l’attenzione dei media per il de-pegging di TerraUSD dal dollaro (probabilmente uno degli eventi più significativi delle criptovalute nella memoria recente), solo il 7% dei consumatori ha familiarità con il termine “stablecoin”.

Le sponsorizzazioni di criptovalute continuano… per lo più

Al D’Agostino di Crypto.com ha dato una risposta succinta a dot.LA quando abbiamo contattato per ulteriori commenti sull’associazione dell’azienda con lo Staples Center: “Crypto.com rimane pienamente impegnato nelle sue sponsorizzazioni sportive. Siamo ben finanziati e questi sono contratti pluriennali, che continueranno a svolgere un ruolo cruciale nella nostra missione di accelerare la transizione del mondo verso la criptovaluta”.

Mentre il New York Post ha riferito a fine giugno che FTX si era ritirato dai negoziati di sponsorizzazione con i Los Angeles Angels, lo scambio di criptovalute ha assunto nuovi obblighi di sponsorizzazione con un accordo di denominazione da 210 milioni di dollari per il team di eSport professionisti TSM, alias Team SoloMid.

Ma di recente, il 2 agosto, l’exchange di criptovalute Voyager ha rinunciato a un accordo di sponsorizzazione pluriennale con la National Women’s Soccer League (NWSL) degli Stati Uniti. Inoltre, l’exchange sta rischiando il fallimento dopo che il suo CEO ha guadagnato milioni al picco del boom delle criptovalute del 2021.

Nei commenti che accompagnano il suo rapporto invernale sulle criptovalute, il Global Head of Insights di NRG, Marlon Cumberbatch, ha affermato “che il crollo delle criptovalute non ha fatto molto per smorzare l’entusiasmo degli americani nei confronti delle criptovalute – per gli investitori, il recente crollo è solo l’ultimo di una lunga serie di alti e bassi, piuttosto che l’inizio di un declino terminale”.

Cumberbatch ha anche offerto consigli su come le aziende grandi come squadre sportive professionistiche e piccole come le imprese locali potrebbero adottare strategie per sopravvivere all’inverno delle criptovalute. “Inizia a impegnarti in modo aperto e costruttivo con i responsabili politici”, ha affermato Cumberbatch, “continua a investire nell’educare i consumatori sulla tecnologia e promuovere casi d’uso pratici per le criptovalute…”

Cumberbatch ha anche incoraggiato una migliore educazione alla criptovaluta per tutti. Dalla C-suite all’investitore di criptovalute per strada, le persone hanno bisogno di capire meglio in cosa si stanno cacciando. “La recente copertura mediatica ha fatto molto per aumentare la consapevolezza dei consumatori sulle criptovalute”, ha affermato, “non è la stessa cosa che aumentare la comprensione. È fondamentale che i consumatori conoscano abbastanza sulla tecnologia per essere in grado di prendere decisioni informate e proteggersi da rischi inutili .”

Cumberbatch non ha risposto immediatamente dopo che dot.LA ha contattato commenti specifici sulle sponsorizzazioni di società crittografiche come l’accordo Crypto.com e Staples Center.

Dove andiamo da qui?

Il rapporto NRG sullo stato generale delle criptovalute non prevedeva sventura e oscurità, ma ha osservato che il panorama delle criptovalute “è vasto, complesso e costantemente in mutamento”.

“Più di ogni altra cosa”, continua il rapporto, “i recenti eventi nel mercato delle criptovalute hanno chiarito che è necessario educare i potenziali investitori. Prima che acquistino, è fondamentale che i consumatori comprendano la tecnologia su qualcosa di più di una semplice superficie livello e che sanno abbastanza sulle criptovalute per essere in grado di prendere decisioni informate e proteggersi da rischi inutili. E le aziende leader nel settore delle criptovalute di oggi avranno un ruolo fondamentale da svolgere nel facilitare questo percorso educativo”.

Gli scambi di criptovaluta hanno beneficiato maggiormente delle loro sponsorizzazioni rispetto alle organizzazioni sponsorizzate e, come minimo, l’inverno delle criptovalute ha intaccato più affari multimilionari per ora. Ma se il rapporto del National Research Group si rivela preveggente, questa potrebbe essere una pausa temporanea per le aziende orientate alle criptovalute che pagano un sacco di soldi per un riconoscimento diffuso del nome. L’arena di Crypto.com è qui per restare… per ora. Se l’inverno delle criptovalute lascia il posto a una primavera delle criptovalute, potremmo presto vedere altri stadi di Coinbase e ristoranti Bored Ape Yacht Club.

Dal tuo sito Articoli

Articoli correlati In giro per il Web

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.