L’agenzia statunitense solleva domande sul sistema decentralizzato di criptovaluta

Un rapporto di un’agenzia di ricerca del governo degli Stati Uniti solleva interrogativi sul sistema decentralizzato della tecnologia delle criptovalute.

Il rapporto arriva quando le principali criptovalute subiscono forti cali di valore e diverse società che supportano la tecnologia incontrano difficoltà di business.

Una criptovaluta è una forma di denaro digitale che non è controllata da governi o banche. Una rete di computer registra l’attività di criptovaluta tra gli utenti. Questa attività è inclusa in un “libro mastro”, o elenco, noto come blockchain.

Poiché la blockchain coinvolge una rete di computer in tutto il mondo, il sistema è considerato decentralizzato. La blockchain è stata progettata in questo modo con l’obiettivo di impedire a una singola persona o gruppo di controllare il sistema.

Il nuovo rapporto sulla tecnologia blockchain è stato recentemente pubblicato dalla Defense Advanced Research Projects Agency degli Stati Uniti, o DARPA. L’agenzia cerca di svolgere attività di ricerca e sviluppo per il Dipartimento della Difesa.

Il rapporto DARPA si chiamava “Le blockchain sono decentralizzate?” È stato completato lo scorso anno in collaborazione con la società statunitense di ricerca e sicurezza informatica Trail of Bits.

Lo studio si è concentrato sulle blockchain per le due criptovalute più popolari, bitcoin ed ethereum. I ricercatori hanno esaminato l’attuale livello di decentramento con quei sistemi ed hanno esaminato i possibili rischi per la sicurezza.

Il rapporto suggerisce che questi sistemi blockchain possono essere soggetti a “non inteso centralities” che potrebbero comportare problemi di sicurezza per gli investitori in criptovalute.

Trail of Bits ha affermato in una dichiarazione che la ricerca ha rilevato che alcune persone coinvolte nel processo blockchain possono guadagnare “indebito, controllo centralizzato sull’intero sistema.” Tale controllo può avvenire quando gli individui”sovvertire le proprietà” delle regole attuali relative al processo di networking della blockchain.

Più rischi per la sicurezza

Inoltre, la società ha affermato che mentre il sistema di crittografia utilizzato nelle attività di criptovaluta è generalmente considerato sicuro, “non garantisce la sicurezza”. Il termine crittografare significa cambiare le informazioni da una forma all’altra nel tentativo di migliorare la sicurezza e prevenire gli attacchi.

In particolare, Trail of Bits ha affermato che il traffico blockchain che coinvolge bitcoin non è crittografato. Ciò significa che “qualsiasi terza parte sulla rete strada … possono osservare e scegliere di eliminare tutti i messaggi che desiderano. Esempi di terze parti includono provider di servizi Internet o ISP, Wi-Fi accesso operatori di punti o governi, hanno detto i ricercatori.

DARPA ha affermato che un altro problema scoperto nella ricerca è che il 60% di tutto il traffico bitcoin passa attraverso solo tre ISP. L’agenzia ha anche scoperto che il 21% dei computer bitcoin eseguiva una vecchia versione del software Bitcoin Core che era noto per avere “sicurezza vulnerabilità” nel giugno del 2021.

Il rapporto ha anche rilevato che il numero di partiti necessario “a disgregare a blockchain” è piuttosto basso: quattro per bitcoin e due per ethereum.

I ricercatori hanno affermato che i rischi identificati nel rapporto “sono stati descritti male e sono spesso ignorati – o addirittura deriso — da coloro che lo cercano incasso“sul business delle criptovalute.

valore in calo

Il nuovo rapporto arriva mentre bitcoin e altre criptovalute lottano per mantenere il loro valore. Attualmente, bitcoin ha un valore di circa $ 20.000. Ha perso oltre il 72% del suo valore da quando ha raggiunto un massimo di $ 68.991 il 10 novembre 2021.

La scorsa settimana, l’amministratore delegato di uno dei più grandi scambi di criptovalute, Coinbase, ha annunciato che la società avrebbe lasciato andare circa il 18% dei suoi dipendenti. Brian Armstrong ha anche avvertito che una recessione più ampia potrebbe peggiorare ulteriormente i problemi del settore. “Una recessione potrebbe portare a un altro inverno crittografico e potrebbe durare per un lungo periodo”, ha affermato.

Sono Bryan Lynn.

Bryan Lynn ha scritto questa storia per VOA Learning English, sulla base dei rapporti di DARPA, The Associated Press, Reuters e Agence France-Presse.

Vogliamo sentire da voi. Scrivici nella sezione Commenti, e visita la nostra pagina Facebook.

Quiz – L’agenzia statunitense solleva domande sul sistema decentralizzato di criptovaluta


Avvia il Quiz per scoprirlo

_________________________________________________________________________

Parole in questa storia

non intesoagg. non voluto o pianificato

indebito agg. a un livello superiore al necessario, accettabile o ragionevole

sovvertirev. per cercare di distruggere qualcosa, specialmente un sistema politico consolidato

strada non. un modo o una direzione particolare tra i luoghi

accesso non. il diritto o la possibilità di usare o guardare qualcosa

vulnerabilità non. modi in cui qualcosa può essere facilmente ferito, influenzato o attaccato

disgregare v. per interferire con qualcosa e impedirgli di continuare come dovrebbe

deridere v. ridere o prendere in giro qualcuno

incasso v. per fare soldi da una situazione

.

Leave a Comment