L’elio (HNT-USD) vola sui suoi nuovi hotspot 5G che guadagnano criptovalute

Interrompiamo questo mercato ribassista per portarvi un aggiornamento Elio (HNT-USD). L’HNT sta effettivamente resistendo… ok. Mentre la maggior parte dei prezzi delle criptovalute è scesa in discesa a maggio, ha lottato per orientarsi, poi è esplosa e ha preso fuoco a giugno, l’elio sta effettivamente iniziando a decollare in queste ultime due settimane!

Fonte: Master1305/ShutterStock.com

Qui a giugno, l’HNT è aumentato di circa il 25% (linea blu). Bitcoin (BTC-USD) è in calo del 30% (linea arancione) e Etere (ETH-USD) è giù 40% (linea verde):

Fonte: TradingView

Ora, i creatori di Helium presso Nova Labs stanno per offrirti due nuove criptovalute: MOBILE questo mese, poi IOT ad agosto.

Per capire perché, diamo un’occhiata al quadro generale di Helium che si imbarca nel Capitolo 2, come lo chiama il fondatore Amir Haleem nel suo post sul blog.

Benvenuti alla “Cellular Summer” di Helium

Originariamente, “Helium è stato progettato per i dispositivi IoT e il protocollo wireless LoRaWAN”, osserva Haleem nel blog. E gestendo un hotspot Helium, potresti guadagnare criptovalute HNT condividendo la tua connettività, in modo sicuro e protetto.

Quella rete originale è perfetta per dispositivi “città intelligenti”, scienziati che utilizzano sensori ambientali, localizzatori GPS, ecc. Questa società di bike sharing, Lime, che noleggia scooter elettrici e biciclette in 200 città, ha utilizzato la rete Helium per tenerne traccia:

Questo è il genere di cose su cui Helium ha attirato l’attenzione della stampa fino in fondo Il New York Timesper il quale HNT ha ispirato il memorabile titolo a febbraio: “Forse c’è un uso per le criptovalute, dopotutto”.

“Da lì, molte altre reti sono diventate desiderose di unirsi alla nostra missione e applicare il modello crittoeconomico di Helium”, scrive Haleem. Ma prima, Helium aveva bisogno di “decentralizzare e incentivare la rapida implementazione di tutte le reti”, non solo LoRaWAN.

Quindi, all’interno dell’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) che aiuta a governare l’elio, c’era una “proposta di miglioramento dell’elio” (HIP) per far sì che ciò accadesse, con incentivi crittografici simili per gestire tutti gli hotspot:

“Ogni rete wireless supportata da Helium (LoRaWAN, Wifi, 5G, denominata protocolli di rete wireless o WNP) [will have] il proprio subDAO con il proprio token (denominato token di rete wireless o WNT).” Questo HIP 51 è passato la scorsa settimana con il 97% dei voti.

Ora l’elio può entrare nella sua “estate cellulare”. I minatori possono eseguire un hotspot Helium 5G per iniziare a guadagnare la nuova crittografia MOBILE. “I minatori LoRaWAN esistenti iniziano a guadagnare un nuovo token, chiamato IOT.”

“Uno di questi token può essere scambiato con HNT per i possessori, un processo che Haleem ha paragonato alla precedente capacità di scambiare dollari USA con oro”, riferisce Decifra. Ogni nuovo token ti garantisce i diritti di governance all’interno della rispettiva divisione di Helium: 5G o IoT.

“Con la domanda di hardware Helium che attualmente supera l’offerta, MoSoLabs potrebbe svolgere un ruolo nel portare la tecnologia in molte più mani”, scrive Luke Lango nel suo ultimo aggiornamento per il nostro Rete di criptovalute. MoSoLabs si è intensificato per fornire due nuovi dispositivi per Helium 5G: uno indoor e uno outdoor per la “massima copertura”.

Grande richiesta di elio, infatti

Ho scritto l’ultima volta su Helium ad aprile, riguardo a Hivemapper, una nuova fantastica dashcam che estrarrà criptovalute (e funzionerà sulla rete Helium). E proprio da allora, circa 100.000 hotspot di elio in più sono online:

“Ora oltre 828.000 hotspot [are] distribuito con ben 5.000 città aggiunte ogni mese e nuove applicazioni che utilizzano Helium quotidianamente da tutti, dagli sviluppatori indipendenti alle grandi aziende Fortune 500″, secondo l’ultimo post sul blog.

Naturalmente, questo è stato positivo per le “commissioni del protocollo lato domanda” che aiutano l’elio a generare entrate. È andata a rilento, ma negli ultimi mesi le entrate delle commissioni sono aumentate considerevolmente.

In effetti, il grafico delle commissioni di Helium è un po’ l’opposto di quello che vediamo con i prezzi delle criptovalute! È su considerevolmente nel 2022, anche se è difficile dire quanto sia la domanda organica rispetto a testare il tuo hotspot (o di un amico).

Nova Labs ha sicuramente firmato nuove partnership per l’utilizzo della sua rete LoRaWAN originale. “Embedded Works si unisce alla rete di partner di Helium per aiutare a sviluppare soluzioni per il monitoraggio dei camion di cibo e altro”, abbiamo appreso nell’aggiornamento del 4 giugno per Rete di criptovalute. “L’azienda lavora anche con Lockheed Martin, Fresenius e altri”.

Un’altra azienda IoT, Binary Beer, utilizza Helium Network per i fusti di birra artigianale:

I suoi “sensori KegLink sono stati creati appositamente per l’industria della birra alla spina, tenendo conto delle condizioni difficili che un fusto deve sopportare una volta lasciato un magazzino” per segnalare quali birre vengono bevute e quanto sono fresche, secondo l’annuncio di Helium a maggio.

Birra e vino è una di quelle industrie classiche a prova di recessione. Non so voi, ma nel 2020 e nel 2021 sono sempre stato disposto a rimanere senza un pacco da sei e alcuni generi alimentari, anche se quello è l’unico posto in cui sono andato quel giorno, grazie a COVID-19. L’annuncio Binary Beer/Helium cita questa cifra degli analisti di Fact.MR:

“Le vendite di birra artigianale dovrebbero raggiungere gli 87 miliardi di dollari a partire dal 2022… crescere a un CAGR del 6,9% nel periodo di previsione 2022-2032 [and reach] 174,68 miliardi di dollari entro il 2032”.

Questi sensori KegLink saranno lì per aiutare a facilitare quella traiettoria di crescita 2X e, mentre lo fanno, il loro hotspot di elio locale guadagnerà al suo operatore i loro premi crittografici di conseguenza.

I fusti di birra intelligenti sulla rete Helium sono solo un (divertente) esempio di come questi “protocolli che forniscono utilità nel mondo reale, come Render, Helium o Livepeer, sembreranno più società investibili per i gestori patrimoniali tradizionali”, come una volta Byron Gilliam mettilo nel suo Blockworks newsletter.

Puoi vedere come ciò sarà utile in un brutale mercato ribassista che sta mettendo alla prova la fiducia di tutti nelle criptovalute, in generale. E prima che i venture capitalist iniziassero a chiudere i loro portafogli, Nova Labs ha chiuso un round di finanziamento da 200 milioni di dollari per aiutare a costruire le reti di Helium! Resta sintonizzato per vedere cosa faranno con esso andando avanti.

Alla data di pubblicazione, Ashley Cassell non aveva (né direttamente né indirettamente) posizioni nei titoli citati in questo articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle di chi scrive, soggetto a InvestorPlace.com Linee guida per la pubblicazione. Per avere più notizie da The New Digital World inviate alla tua casella di posta, clicca qui per iscriverti alla newsletter.

Leave a Comment