LVMH ha realizzato l’innovazione al dettaglio presso Viva Tech con Toshi, Bored Apes, Bulgari Utility NFT e altro

Durante la fiera dell’innovazione di Parigi Viva Tech, LVMH ha rivelato i vincitori del suo sesto premio annuale per l’innovazione per le start-up tecnologiche focalizzate sul commercio al dettaglio. La cerimonia è stata co-ospitata da Livi, l’ambasciatore dell’innovazione avatar del Gruppo. LVMH ha presentato i vincitori del premio, i finalisti, le start-up delle precedenti edizioni, oltre a soluzioni innovative, attivazioni e anteprime mondiali delle proprie Maison in uno spazio padiglione in loco all’interno del quartiere fieristico.

Il vincitore assoluto del premio è stato il servizio di consegna di lusso dell’ultimo miglio Toshi. La start up londinese fondata nel 2017 da Sojin Lee, ex di Net-a-Porter, offre un servizio d’élite di consegne e resi da negozio a porta rivolto ai marchi di lusso. I clienti attuali a Londra e New York includono i marchi LVMH Berluti, Celine, Dior e Rimowa.

Toshi lancerà a New York con Tiffany’s nelle prossime due settimane. I numeri parlano da soli: un aumento del 40% del valore medio degli ordini, un aumento del 30% dei ricavi e una riduzione del 30% dei resi. Il servizio viene eseguito tramite la tecnologia proprietaria di Toshi che può essere integrata con tutte le principali piattaforme di e-commerce tramite un plug-in, quindi ho parlato con il CTO di Toshi Edwin Wills di Viva Tech per saperne di più.

Continua a leggere per i cinque progetti più interessanti incentrati sulla tecnologia delle Maison LVMH in mostra a Viva Tech.

Come lavora Toshi con i marchi?

Edwin Wills: Ci sono due livelli di consegne standard. Il team del negozio può attivarci per estendere la loro portata oltre le porte del negozio o a livello di e-commerce possiamo essere attivati ​​al momento del pagamento. Forniamo un servizio di consegna di base in fasce orarie di mezz’ora in una data prescelta e possiamo sovrapporre diverse opzioni alla porta per aiutare a elevare i servizi che un marchio può offrire.

Quali sono le diverse opzioni di servizio che puoi fornire?

EW: Offriamo un servizio di attesa e prova e se desideri restituire l’articolo puoi restituirlo direttamente. È perfetto sia dal punto di vista del cliente che del negozio poiché torna sugli scaffali il prima possibile. Possiamo anche portare taglie aggiuntive e offrire articoli in conto vendita se un marchio ha una relazione particolare con un cliente. Se tengono l’oggetto, possiamo accettare il pagamento alla porta tramite il team di vendita. Su richiesta del negozio possiamo includere un codice di sicurezza a 4 cifre che deve essere ripetuto prima di poter completare la consegna.

Cosa ti distingue dalla concorrenza?

EW: Ci distinguiamo per il fatto che abbiamo un atteggiamento di lusso piuttosto che un semplice atteggiamento logistico regolare. I nostri assistenti arrivano vestiti tutti di nero senza loghi o marchi. Provengono principalmente da un contesto di vendita al dettaglio o di lusso, quindi il servizio clienti è prima di tutto nella loro formazione.

Siamo a zero emissioni di carbonio. A Londra utilizziamo una flotta di veicoli elettrici. A New York la struttura dei veicoli elettrici non è ancora in atto in quanto non ci sono abbastanza punti di ricarica, quindi dobbiamo utilizzare il carburante ma avere un programma di compensazione delle emissioni di carbonio in atto fino a quando la struttura non matura.

Perché un marchio di lusso dovrebbe scegliere di lavorare con te piuttosto che eseguire il processo da solo?

EW: Il vantaggio è che possiamo lavorare a livello multimarca. Con la logistica i tuoi margini sono tutti in densità. Come marchio singolo, anche se hai dei buoni volumi come una Louis Vuitton, potresti avere una buona densità ma non abbastanza per renderlo utile.

Padiglione LMVH Le 5 migliori innovazioni

Tag Heuer: orologi NFT

Dopo la versione con ciondolo di diamanti del suo CryptoPunk creato dall’EVP di Tiffany Alexandre Arnault (e potenzialmente anche per una selezione di altri proprietari di CryptoPunk. TBC.) arriva un altro modo per esprimere la prova della proprietà di NFT: l’orologio Connected Calibre E4 di Tag Heuer. Gli utenti possono connettersi in modo sicuro a vari portafogli crittografici e selezionare gli NFT – Bored Apes, CryptoPunks, World of Women e altri) che desiderano visualizzare tramite una galleria NFT a rotazione sulla sua faccia. Un’altra utilità intelligente che non ha ricevuto la trazione che merita è la funzione di allenamento di 7 minuti guidata dall’avatar dell’app sportiva integrata dell’orologio.

Perchè importa: Per molti, Gli NFT rappresentano la porta d’accesso all’universo emergente del Web 3.0, che deve essere ampiamente adottato se vogliamo trarne vantaggio. Ma essendo ancorati in un mondo fisico, i nativi non Web 3.0, ancora nella maggioranza, non sono pronti per risorse puramente digitali e hanno bisogno di una connessione a qualcosa di tangibile per sentirne il valore.

Loewe: Calzolaio virtuale

La tecnologia AR presente nell’app di prova delle sneaker di Loewe è alimentata da reti neurali e sofisticati algoritmi di geometria 3D, che tracciano senza problemi l’utente mentre ruota i piedi e cammina. L’app è attualmente disponibile per visualizzare in anteprima la collezione di sneaker ON del marchio prima del suo lancio in negozio.

Perchè importa: Anche se non mancano le app di adattamento virtuale nello spazio delle scarpe da ginnastica, quelle di molti concorrenti scivolano quando l’utente muove i piedi perché c’è un time-lapse nel tracciamento. L’esecuzione di Loewe è impeccabile.

Bulgari: l’orologio più sottile del mondo e il Metaverse in corso

La presentazione in anteprima mondiale dell’Octo Finissimo Ultra di Bulgari, l’orologio meccanico più sottile al mondo con uno spessore di 1,8 mm, si è svolta al Viva Tech. Il codice QR inciso sulla ruota a cricchetto accede a un’opera d’arte NFT corrispondente che funge da prova di provenienza. Verranno creati solo 10 orologi. In mostra anche un teaser del nuovo concept Metaverse di Bulgari: un’esperienza di shopping Web 3.0 si svolgerà in una rivisitazione futuristica dei punti di riferimento di Roma in cui è stato concepito il marchio.

Perchè importa: A parte la sua impressionante tecnologia, il componente NFT “Utility” di Finissimo garantisce l’autenticità dell’oggetto fisico tramite la blockchain di Aura. Aura è il consorzio blockchain co-fondato da LVMH, Prada Group, Cartier e OTB Group per aiutare a combattere la contraffazione e promuovere la trasparenza durante tutto il ciclo di vita di un prodotto di lusso.

Fendi: esperienza di creazione coinvolgente

Il progetto Hand in Hand di Fendi celebra l’artigianato locale italiano attraverso 20 borse Fendi Baguette in edizione limitata, realizzate a mano da un gruppo eterogeneo di artigiani che rappresentano le diverse regioni d’Italia. In Viva Tech, il marchio ha introdotto un elemento digitale. I visitatori potevano cimentarsi nella tessitura di borse, azionando manganelli virtuali su uno schermo tramite sensori sensibili al 3D touchless.

Perchè importa: È un modo per mostrare come, invece di sostituirle, tecnologia e innovazione possono, letteralmente, lavorare di pari passo con l’artigianato per mantenere vive le abilità e le tecniche tradizionali e introdurle a un nuovo pubblico.

Guerlain: Il Reverse

Il progetto Reaverse NFT di Guerlain Beauty è stato lanciato all’inizio di quest’anno con 1828 Cryptobee NFT. Il ricavato della vendita aiuterà a sostenere la rinaturalizzazione dell’area protetta di 69 acri della Millière Valley in Francia. Ogni Cryptobee è unico ed è collegato a uno specifico appezzamento di terreno tramite le sue coordinate geografiche. Sono stati coniati sulla blockchain Proof of Stake sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico, Tezos. La fase più recente del progetto in corso – ulteriori airdrop per gli attuali detentori di criptovalute – è stata annunciata al Viva Tech.

Perchè importa: Proprio come i processi di produzione sostenibili sono importanti nel mondo fisico, lo stesso vale per il Web 3.0 e gli NFT. Inoltre è bello vedere un progetto Web 3.0 con vantaggi tangibili nel mondo reale. Il progetto continuerà a generare entrate poiché una caratteristica dell’economia NFT significa che una percentuale del profitto di ogni transazione sul mercato secondario torna al creatore.

.

Leave a Comment