Mark Zuckerberg mostra i primi headset del metaverse Mirror Lake, Holocake

La società precedentemente nota come Facebook spenderà 10 miliardi di dollari quest’anno in ricerca e sviluppo sulle tecnologie di realtà virtuale e realtà aumentata, inclusi occhiali o cuffie computerizzate.

Lunedì, il CEO di Meta Mark Zuckerberg ha mostrato quanti progressi ha fatto la società di social media verso questo obiettivo rivelando molti dei prototipi di cuffie non finiti che l’azienda ha costruito nei suoi laboratori.

Zuckerberg ha scommesso sul futuro della società di social networking da lui fondata sulla realtà virtuale, che immerge gli utenti in un mondo generato dal computer, e sulla realtà aumentata, che sovrappone gli oggetti generati dal computer al mondo reale. L’anno scorso, l’azienda ha cambiato il suo nome in Meta per evidenziare la nuova enfasi dell’azienda sul metaverso, un mondo virtuale in cui Zuckerberg immagina che le persone trascorreranno una quantità crescente di tempo, idealmente, attraverso occhiali computerizzati avanzati.

Se Zuckerberg riuscisse a rendere mainstream i computer indossati dalla testa, Meta avrebbe un nuovo flusso di entrate dalle vendite di hardware e controllerebbe la propria piattaforma hardware, il che la renderebbe meno suscettibile ai cambiamenti della piattaforma da parte di altre società. Ad esempio, nella sua ultima chiamata sugli utili, Meta ha affermato che le recenti modifiche alla privacy apportate da Apple all’iPhone potrebbero costargli 10 miliardi di dollari di entrate anticipate quest’anno, poiché ostacolano la capacità dell’azienda di indirizzare gli annunci a un pubblico preciso.

Il mercato della realtà virtuale è attualmente piccolo e ci sono domande su quanto potrebbe diventare grande. Meta attualmente domina le vendite di cuffie, con i suoi attuali $ 299 Quest 2 che rappresentano il 78% di tutte le vendite di cuffie nel 2021, secondo una stima di IDC. Ma ci sono stati solo 11,2 milioni di visori VR venduti in totale durante l’anno, un numero molto inferiore a quello di smartphone o PC.

Nel frattempo, gli investitori sono scettici sull’allontanamento di Meta dal suo core business di annunci e app. Il titolo è sceso di oltre il 53% finora nel 2022 a causa dei timori di spese crescenti, previsioni di crescita leggera, maggiore concorrenza di TikTok ed effetti del cambiamento della privacy dell’iPhone di Apple che ha ostacolato gli annunci mobili.

La dimostrazione di lunedì ha fatto ben poco per calmare quei timori: martedì le azioni di Meta hanno chiuso in ribasso di oltre il 4%, nonostante un aumento più ampio dei titoli tecnologici. (I mercati statunitensi sono stati chiusi lunedì per l’osservazione delle festività di Juneteenth.)

Quello che Zuckerberg ha mostrato

Meta sta sviluppando display di realtà virtuale di nuova generazione progettati per fornire un’esperienza abbastanza realistica da consentire agli utenti di sentirsi come se fossero nella stessa stanza con altre persone virtuali, ha affermato Zuckerberg durante la sua dimostrazione. I display attuali hanno una bassa risoluzione, mostrano artefatti di distorsione e non possono essere indossati per lunghi periodi di tempo.

“Non passerà molto tempo prima che possiamo creare scene in perfetta fedeltà”, ha detto Zuckerberg in una chiamata con i media sugli sforzi della società nella realtà virtuale. “Solo invece di guardarli su uno schermo, ti sentirai come se fossi lì.”

“Il problema oggi è che la vividezza degli schermi che abbiamo ora rispetto a ciò che i tuoi occhi vedono nel mondo fisico è fuori di un ordine di grandezza o più”, ha detto Zuckerberg.

Negli ultimi anni Meta ha mostrato regolarmente ai partner e alla stampa i suoi progressi lavorando su visori per realtà virtuale e occhiali per realtà aumentata, per incoraggiare gli investitori a considerare il progetto utile e per aiutare a reclutare sviluppatori e dirigenti altamente pagati con esperienza nella realtà virtuale e AR.

In queste tavole rotonde, Meta mostra regolarmente prototipi incompiuti da utilizzare nella ricerca, cosa insolita nell’elettronica di consumo. Alle aziende di gadget piace completare i prodotti e capire come verranno realizzati prima di parlarne con la stampa. Ad esempio, Apple, che sta lavorando su cuffie proprie, non sfoggia mai prototipi.

“Questi prototipi sono modelli personalizzati e su misura che abbiamo costruito nel nostro laboratorio, quindi non sono prodotti pronti per la spedizione”, ha affermato Zuckerberg.

Ecco i prototipi che ha mostrato:

Caramello. Butterscotch è progettato per testare display ad alta risoluzione che hanno pixel sufficientemente piccoli in modo che l’occhio umano non possa distinguerli. Butterscotch ha una nuova lente sviluppata da Meta che limita il campo visivo dell’auricolare, consentendo di presentare testo fine e visualizzare un maggiore realismo.

Tuttavia, Meta afferma che il prototipo non era “per nulla spedibile” a causa di quanto sia pesante e ingombrante, inoltre il prototipo ha ancora i circuiti stampati a vista.

Mezza Cupola 3. Meta ha lavorato sulle cuffie Half Dome almeno dal 2017 per testare un tipo di display in grado di spostare la distanza del punto focale dell’ottica delle cuffie. Con la tecnologia di Half Dome, afferma Meta, la risoluzione e la qualità dell’immagine potrebbero migliorare abbastanza da consentire agli utenti di creare monitor di computer giganti all’interno di un auricolare su cui lavorare. L’ultima versione, 3, sostituisce le parti meccaniche con lenti a cristalli liquidi.

Torta olografica 2. Meta afferma che questo è il visore VR più sottile e leggero mai realizzato e che è completamente in grado di eseguire qualsiasi software VR se è collegato a un PC. Tuttavia, richiede laser specializzati che sono troppo costosi per l’uso da parte dei consumatori e richiedono ulteriori precauzioni di sicurezza.

“Nella maggior parte dei visori VR, le lenti sono piuttosto spesse e devono essere posizionate a pochi centimetri dal display in modo che possano mettere a fuoco correttamente e dirigere la luce direttamente negli occhi”, ha affermato Zuckerberg. In Holocake 2, Meta utilizza una lente olografica piatta per ridurre l’ingombro (oltre ai laser).

esplosione di stelle. Starburst è un prototipo di ricerca incentrato su display ad alta gamma dinamica che sono più luminosi e mostrano una gamma più ampia di colori. Meta afferma che l’HDR è l’unica tecnologia più legata a ulteriore realismo e profondità.

“L’obiettivo di tutto questo lavoro è identificare quali percorsi tecnici ci consentiranno di migliorare in modo significativo in modi che inizino ad avvicinarsi al realismo visivo di cui abbiamo bisogno”, ha affermato Zuckerberg.

Lago Specchio. Meta ha anche mostrato un concept design chiamato Mirror Lake per una cuffia in stile maschera da sci. Mirror Lake è progettato per combinare tutte le diverse tecnologie di cuffie Meta che sta sviluppando in un unico display di nuova generazione.

“Il concetto di Mirror Lake è promettente, ma in questo momento è solo un concetto senza cuffie completamente funzionali ancora costruite per dimostrare in modo definitivo l’architettura”, ha affermato Michael Abrash, capo scienziato di Meta Reality Labs. “Ma se funziona, cambierà le regole del gioco per l’esperienza visiva VR”.

.

Leave a Comment