Rensselaer annuncia l’Istituto per i dati, l’intelligenza artificiale e l’informatica

TROY, NY, 21 giugno 2022 — Shirley Ann Jackson, presidente del Rensselaer Polytechnic Institute, ha annunciato oggi il lancio del Rensselaer Institute for Data, Artificial Intelligence and Computing (DAIC).

L’obiettivo dell’Istituto è quello di diventare il principale centro accademico del paese per l’avanzamento di nuovi paradigmi computazionali, compresi quelli che sono un ibrido di calcolo convenzionale, neuromorfico e quantistico, combinando bit, neuroni e qubit, che renderanno possibile risolvere problemi che gli attuali sistemi informatici non possono. Il nuovo istituto consentirà a Rensselaer di innovare utilizzando l’informatica quantistica e l’edge computing per reti e sistemi cyber-fisici e comunicazioni quantistiche a prova di hacker.

“Viviamo e lavoriamo in un mondo in cui i dati crescono a un ritmo straordinario, ed essere in grado di capirli e sfruttarne i poteri innovativi, utilizzando i progressi nell’intelligenza artificiale e nell’elaborazione ibrida, è stato uno dei problemi significativi che il governo, l’industria deve affrontare , e il mondo accademico”, ha affermato il presidente di Rensselaer, la dott.ssa Shirley Ann Jackson. “Ora è il momento di creare un centro che possa sostenere il lavoro diversificato presso Rensselaer e collegare le discipline chiave, per sfruttarne il potere e per risolvere problemi tra discipline, aree geografiche e generazioni. Il nuovo Rensselaer Institute for Data, Artificial Intelligence and Computing consentirà soluzioni a problemi estremamente complessi e stimolanti nella scienza, nell’ingegneria, nella tecnologia e nel comportamento umano”.

L’Institute for Data, Artificial Intelligence and Computing sarà costruito sulla forza che Rensselaer ha già sviluppato in aree come la scienza dei dati e l’analisi dei dati, il calcolo quantistico e neuromorfico, il calcolo ad alte prestazioni abilitato all’intelligenza artificiale (AI) e l’IA- ludicizzazione guidata in ambienti di realtà virtuale immersiva e realtà aumentata.

DAIC sarà un istituto multidisciplinare e un vivace centro per la ricerca di livello mondiale e l’istruzione universitaria associata a Rensselaer, offrendo diplomi e certificati in settori emergenti relativi a dati, intelligenza artificiale e informatica.

James Hendler, Ph.D., è stato nominato Direttore fondatore dell’Institute for Data, Artificial Intelligence and Computing. Il Dr. Hendler è il Tetherless World Professor of Computer, Web and Cognitive Sciences presso Rensselaer. Inoltre, è il direttore della Rensselaer-IBM Artificial Intelligence Research Collaboration.

“C’è un enorme bisogno nell’industria, nel governo e nel mondo accademico di studenti che comprendano non solo il futuro emergente dell’informatica, ma anche l’applicazione delle recenti tecnologie ai problemi più difficili dell’ingegneria, della scienza, degli affari e del governo”, ha affermato il dott. .Hendler. Inoltre, gli studenti devono comprendere le implicazioni etiche e politiche dell’uso dell’IA e dei dati nei sistemi decisionali. Questo nuovo programma interdisciplinare farà in modo che stiamo educando dottorandi che comprendano i nuovi paradigmi informatici”.

L’Institute for Data, Artificial Intelligence and Computing si concentrerà su un nuovo software scalabile e un ecosistema computazionale – dall’edge di Internet of Things (IoT) al cloud computing, nuovi paradigmi computazionali e ambienti di realtà estesa – con applicazioni ad ampio raggio. Le spinte applicative includeranno il futuro dell’informatica, complessi sistemi dinamici connessi, intelligenza artificiale per la salute umana e del pianeta e la provenienza delle informazioni.

La ricerca avrà implicazioni rivoluzionarie nell’affrontare le sfide che devono affrontare la sicurezza nazionale e globale; energia, acqua e cibo; clima; salute umana; ed economia e prosperità.

L’Istituto integrerà la ricerca e promuoverà le collaborazioni tra numerosi centri e scuole di Rensselaer, tra cui Shirley Ann Jackson, Ph.D. Center for Biotechnology and Interdisciplinary Studies (CBIS), Center for Modeling, Simulation, & Imaging in Medicine (CeMSIM), il Centro per le infrastrutture, i trasporti e l’ambiente (CITE), il Centro per i materiali, i dispositivi e i sistemi integrati (cMDIS), il Centro per i sistemi energetici futuri (CFES), l’Istituto per l’energia, l’ambiente costruito e i sistemi intelligenti (EBESS), il Center for Engineering and Precision Medicine (CEPM), Lighting Enabled Systems & Applications (LESA), il Center for Mobility with Vertical Lift (MOVE), il Center for Research to Advancing Financial Technologies (CRAFT), il Rensselaer Astrobiology Research and Education Center (RARE), Institute for Data Exploration and Applications (IDEA) e Curtis R. Priem Experimental Media and Performing Arts Center (EMPAC).

Informazioni sull’Istituto Politecnico Rensselaer

Fondato nel 1824, il Rensselaer Polytechnic Institute è la prima università di ricerca tecnologica d’America. Rensselaer comprende cinque scuole, oltre 30 centri di ricerca, più di 140 programmi accademici tra cui 25 nuovi programmi e una comunità dinamica composta da oltre 6.800 studenti e 104.000 alunni viventi. I docenti e gli alunni di Rensselaer includono più di 155 membri della National Academy, sei membri della National Inventors Hall of Fame, sei vincitori della National Medal of Technology, cinque vincitori della National Medal of Science e un vincitore del premio Nobel per la fisica. Con quasi 200 anni di esperienza nel progresso delle conoscenze scientifiche e tecnologiche, Rensselaer rimane concentrato sull’affrontare le sfide globali con uno spirito di ingegno e collaborazione. Per saperne di più, visitare www.rpi.edu.


Fonte: Istituto Politecnico Rensselaer

Leave a Comment