Three Arrows Capital presumibilmente deve a Voyager Digital $ 655 milioni – L’azienda di criptovalute “non è in grado di valutare” se può recuperare i fondi – Notizie Bitcoin

Secondo i rapporti, la Voyager Digital, quotata a TSX, è un’altra società che è stata influenzata negativamente da problemi finanziari legati al cripto hedge fund Three Arrows Capital (3AC). In una lettera agli investitori, la direzione di Voyager ha spiegato che 3AC è potenzialmente inadempiente su un prestito di 655 milioni di dollari e spera di ottenere parte dei fondi entro la fine di questo mese.

Il contagio delle tre frecce: 3AC deve 655 milioni di dollari a Voyager Digital — La direzione ha fissato una data di rimborso

Le difficoltà finanziarie di 3AC hanno apparentemente iniziato un contagio in tutto il settore delle criptovalute e mentre un certo numero di aziende ha affermato di essere al sicuro, altre hanno spiegato di soffrire delle ricadute. Ad esempio, una società supportata da 3AC chiamata Finblox dettagliato il 16 giugno ha dovuto sospendere i premi (fino al 90% di APY) per tutti i suoi utenti e anche la piattaforma ha aumentato i limiti di prelievo. Questa settimana, la società di criptovalute quotata in borsa Voyager Digital ha rivelato di avere a che fare con problemi legati alla 3AC.

In una lettera inviata mercoledì agli investitori di Voyager, la società ha rivelato che aveva un debito di $ 655 milioni e che 3AC avrebbe dovuto rimborsare i fondi in bitcoin (BTC) e stablecoin usd coin (USDC). Secondo la società, Voyager ha 15.250 BTC e 350 milioni di USDC. La direzione ha affermato di aver inizialmente chiesto il pagamento di $ 25 milioni di USDC entro il 24 giugno, ma ora vuole l’intero saldo di USDC e BTC entro il 27 giugno.

L’azione quotata in TSX VOYG-T perde la metà del suo valore in un giorno — Voyager non è “in grado di valutare a questo punto l’importo che sarà in grado di recuperare”

Apparentemente la notizia non è piaciuta molto agli investitori di Voyager poiché le azioni della società sono scese del 53% in valore durante un periodo di 24 ore. Attualmente, il titolo quotato in TSX VOYG-T è in calo del 52% e viene scambiato a $ 0,76 per unità. Il 21 giugno, VOYG-T ha scambiato le mani per $ 1,60 per azione e nel marzo 2021, VOYG-T ha registrato il massimo storico (ATH) a $ 32,68 per azione. VOYG-T è attualmente inferiore di oltre il 97% rispetto all’ATH e il titolo è scivolato al ribasso da quando i mercati delle criptovalute sono scesi di valore. L’annuncio del default del prestito 3AC ha aggiunto un altro colpo al valore delle azioni della società.

La lettera che discute la richiesta di pagamento iniziale dell’USDC, e poi la richiesta dell’intero saldo, dice che Voyager non sa se verrà rimborsato. “Nessuno di questi importi è stato rimborsato e il fallimento da parte di [Three Arrows] rimborsare l’importo richiesto entro queste date specificate costituirà un evento di inadempimento”, ha affermato Voyager. “[The company is] incapace di valutare a questo punto l’importo che potrà recuperare”. Bitcoin.com News ha recentemente riferito di Three Arrows Capital e ha spiegato come i fondatori dell’azienda abbiano taciuto sulla situazione.

Il co-fondatore di 3AC Kyle Davies ha rivelato al Wall Street Journal (WSJ) che le ricadute di Terra LUNA e UST hanno danneggiato l’azienda e sono stati fatti piani per trovare una “soluzione equa” per tutti i componenti di 3AC. Inoltre, 3AC avrebbe cercato di proporre un arbitrato GBTC a molti grandi investitori alcuni giorni prima del presunto crollo della società. Oltre a Finblox, Voyager e 3AC, il Galaxy Digital di Mike Novogratz ha visto le sue azioni crollare in modo significativo dopo le ricadute di Terra LUNA e UST. Le azioni di Galaxy sono scese di quasi il 90% rispetto ai massimi di metà novembre.

Anche Novogratz è rimasto in silenzio per un po’ dopo il fiasco della Terra, ma poi ha pubblicato delle scuse pubbliche sulla questione, ma ha detto che la Galassia non ha sofferto molto per il crollo della Terra. Questo perché Novogratz ha affermato che Galaxy si è attenuto a un principio fondamentale di investimento che include solo investire in ciò che ti senti a tuo agio nel perdere. Dopo la lettera, Novogratz è stato un po’ più attivo sui social media mentre molti altri che hanno promosso o investito in Terra sono rimasti in silenzio o si sono dissociati dal progetto blockchain.

Tag in questa storia

Prestito da 655 milioni di dollari, 3AC, default del prestito 3AC, Bitcoin (BTC), Crypto, Cryptocurrency, defaulters, Digital Assets, Finblox, loan default, loans, LUNA, Stock Market, Terra fiasco, Three Arrows Capital, TSX-listed, moneta usd ( USDC), ricaduta UST, viaggi, azioni VOYG-T, VOYG-T

Cosa ne pensi dei problemi che Voyager Digital deve affrontare con il crypto hedge fund 3AC? Facci sapere cosa ne pensi di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Jamie Redman

Jamie Redman è il News Lead di Bitcoin.com News e un giornalista di tecnologia finanziaria che vive in Florida. Redman è un membro attivo della comunità delle criptovalute dal 2011. Ha una passione per Bitcoin, codice open source e applicazioni decentralizzate. Da settembre 2015, Redman ha scritto più di 5.000 articoli per Bitcoin.com News sui protocolli dirompenti che emergono oggi.




Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza su investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o che si presume siano causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Leave a Comment