Un gigante delle criptovalute gela i loro conti. Ora i clienti chiedono l’elemosina a un giudice per la restituzione dei loro soldi. – Madre Jones

Illustrazione di Mother Jones; Getty

Combatti la disinformazione: iscriviti gratuitamente Madre Jones ogni giorno newsletter e segui le notizie che contano.

Prima che Celsius depositasse per fallimento il mese scorso, la società sembrava ottimista sul suo futuro. In un post sul blog del 7 giugno intitolato “Damn the Torpedoes, Full Speed ​​Ahead”, la società di prestito di criptovalute ha preso di mira gli “attori vocali” che stavano “diffondendo disinformazione e confusione”. Ha assicurato ai suoi clienti di essere “online 24 ore su 24, 7 giorni su 7” e ha affermato che stava continuando a “elaborare i prelievi senza indugio”.

Celsius, che offre servizi simili a quelli bancari per gli appassionati di criptovalute, inclusa la possibilità di guadagnare tassi di interesse strabilianti depositando risorse digitali e la possibilità di prendere in prestito utilizzando criptovalute come garanzia, si vantava di avere “uno dei migliori team di gestione del rischio del mondo.”

“Abbiamo già superato le flessioni delle criptovalute (questa è la nostra quarta!)”, ha assicurato la società ai consumatori. “Celsius è pronto.”

Cinque giorni dopo, Celsius ha sospeso tutti i prelievi dei clienti, una mossa che ha sostanzialmente congelato le risorse dei suoi milioni di migliaia di utenti. Un mese dopo, Celsius ha dichiarato fallimento. Durante la procedura fallimentare è emerso che la società non offriva le stesse tutele delle banche tradizionali. Dal 2019, “la Società è stata chiara” che potrebbe dover sospendere temporaneamente o permanentemente i prelievi a causa di una serie di potenziali circostanze, ha scritto il CEO di Celsius Alex Mashinsky in una dichiarazione legale. Quando i clienti depositano i loro risparmi con Celsius, “trasferiscono ‘tutti i diritti e il titolo’ delle loro risorse crittografiche a Celsius”, ha affermato.

Secondo una presentazione depositata in tribunale, Celsius spera ora di offrire ai suoi clienti una scelta: accettare un pagamento in contanti che valga solo una frazione dei loro investimenti, o optare per “rimanere ‘lunghe’ criptovalute”, ovvero continuare a detenere la propria valuta digitale sui libri di Celsius nella speranza di poter finalmente recuperare i loro soldi.

Quell’offerta potrebbe non essere sufficiente per soddisfare i depositanti di Celsius, molti dei quali si sono trovati in gravi difficoltà dopo essersi fidati della società. Decine di clienti hanno dettagliato la loro situazione in lettere al giudice fallimentare che gestisce il caso di Celsius.

“I miei risparmi di una vita erano in gradi Celsius”, ha scritto un depositante il mese scorso. “Prego e spero che ogni giorno tu stia facendo tutto ciò che è in tuo potere per restituire giustamente i depositi ai clienti. Non posso dire a mia moglie e ai miei figli che la nostra pensione e i nostri sogni ci sono stati rubati. La vita è stantia, abbiamo bisogno di aggiornamenti e il silenzio non è la risposta”.

Le criptovalute possono esserlo un bene ingombrante. Esistono migliaia di valute digitali diverse e trasferirle da un proprietario all’altro a volte è difficile, a causa delle commissioni e dei lunghi tempi di elaborazione. Può anche essere difficile acquistare o vendere criptovalute in cambio di denaro tradizionale. A differenza di altre risorse, come le case, è difficile per i proprietari di criptovalute prendere in prestito contro le loro partecipazioni. E mentre la proprietà di un asset crittografico è registrata in quello che è noto come un libro mastro distribuito, quel record non corrisponde a una persona ma piuttosto a un codice particolare che è memorizzato su un computer. Ciò significa che può essere facile perdere, soprattutto se un investitore non è tecnologicamente sofisticato.

Aziende come Celsius sono state create per risolvere questi problemi, rendendo più facile per i consumatori costruire le proprie finanze attorno alle criptovalute. Celsius ha cercato di presentarsi come un’alternativa a misura di consumatore a un settore finanziario rapace: la società ha utilizzato lo slogan “unbank te stesso”. Mashinsky era una specie di figura populista e spesso indossava una maglietta con la scritta: “Le banche non sono tue amiche”. Avrebbe condotto live streaming settimanali con i clienti, che l’azienda chiamava la sua “comunità”.

Poiché il valore delle criptovalute è esploso negli ultimi anni, i regolatori finanziari non hanno tenuto il passo. Anche se Celsius fa molte delle cose che fa una banca, come concedere prestiti e pagare gli interessi dei depositanti, non si è registrata presso le autorità di regolamentazione statali, il che significava che i clienti non avevano accesso alle stesse informazioni che avrebbero ricevuto se avessero aveva fatto affari con un istituto finanziario più tradizionale.

Celsius ha registrato una rapida crescita in tandem con l’aumento dei prezzi delle criptovalute, affermano i suoi documenti di fallimento. Quel primo successo “non è stato privo di singhiozzi”, ha scritto Mashinsky in un deposito del tribunale. Celsius reinveste i depositi dei suoi clienti nel tentativo di ottenere un profitto e la società “ha preso quelle che, con il senno di poi, si sono rivelate alcune decisioni sbagliate di distribuzione delle risorse”. La società aveva tentato di “ridimensionare correttamente quelle passività” a partire dal 2021, ha continuato Mashinsky. Poi, nel 2022, i prezzi delle criptovalute sono crollati. I clienti hanno iniziato a ritirare i loro fondi e Celsius si è trovata incapace di sciogliere i propri investimenti abbastanza velocemente da soddisfare la domanda dei clienti. Alla fine, la società ha sospeso i prelievi e poi ha dichiarato bancarotta.

Altri procedimenti legali dipingono un quadro più cupo. Diverse autorità di regolamentazione statali hanno affermato che Celsius, consentendo ai clienti di aprire conti, offriva una “sicurezza non registrata” illegale. Il mese scorso lo stato del Dipartimento di regolamentazione finanziaria del Vermont ha emesso un avviso per i consumatori avvertendo che “i beni e gli investimenti di Celsius sono probabilmente inadeguati a coprire i suoi obblighi in sospeso” e che “Celsius ha utilizzato i beni dei clienti in una varietà di investimenti rischiosi e illiquidi, scambi e attività di prestito”.

In una causa separata contro Celsius, KeyFi, una società che forniva servizi di investimento per Celsius, afferma che Celsius stava “gestendo uno schema Ponzi”, che stava manipolando il valore delle sue partecipazioni e che non disponeva di adeguati controlli del rischio. I successivi rapporti della CNBC hanno affermato che Celsius aveva un team di gestione del rischio di soli tre dipendenti a tempo pieno, un numero che un ex dipendente di Celsius ha descritto come “troppo piccolo”. Celsius ha rifiutato di commentare alla CNBC e non ha risposto alle domande di mamma jones.

Nelle loro lettere al giudice fallimentare, i clienti Celsius hanno affermato di essere stati inizialmente attratti dall’azienda a causa della sua etica anti-wall street. “Sentivo che fosse una considerazione sicura”, ha scritto uno. “Molte delle proposte di Celsius come: ‘Unbank te stesso’ e ‘Le banche non sono tue amiche’ avevano senso quando ci si sposta in un nuovo mondo di sistemi monetari digitali”.

Alcuni hanno affermato di aver trovato particolarmente avvincenti le comunicazioni sui social media di Celsius, come i live streaming settimanali. “Questa società si è presentata come un’alternativa sicura a una banca che si preoccupava della propria comunità”, ha scritto un altro cliente.

Celsius alla fine ha deluso quella comunità. Un certo numero di clienti ha parcheggiato una parte significativa dei propri risparmi presso l’azienda, mostrano le lettere. Ora, con Celsius che ha sospeso i prelievi, quelle risorse sono nel limbo. “Sono un cliente Celsius con poco più di $ 15.000 di depositi bloccati in Celsius”, si legge in una lettera. “$ 15k potrebbero non significare molto per alcune persone, ma è circa il 65% o i miei risparmi di una vita”.

Per alcuni, i problemi con Celsius hanno fatto ben poco per smorzare il loro entusiasmo generale per la criptovaluta. “Sono un HODLer a lungo termine”, afferma una lettera, usando un termine gergale per le persone che mantengono la propria criptovaluta durante le fluttuazioni del mercato e si aspettano che aumenti di valore nel tempo. “Se ci fossero garanzie per il pieno recupero dei fondi nei miei conti, sceglierei HODL per il prossimo futuro poiché questo investimento è stato un gioco di detenzione a lungo termine”.

Come parte del processo fallimentare, Celsius spera di “prendersi cura della sua comunità globale”, ha scritto Mashinsky alla corte. Ma la società ha numerosi altri creditori che non sono clienti e che potrebbero avere maggiori pretese sui suoi beni, hanno detto a Reuters esperti fallimentari. Indipendentemente da ciò, potrebbero essere necessari anni prima che qualsiasi procedura fallimentare faccia il suo corso. Con i loro account bloccati e nessuna garanzia che il processo sarà risolto a loro favore, alcuni clienti Celsius stanno diventando ansiosi.

“Ogni lunedì ricevevo una notifica dalla mia domanda Celsius relativa alla restituzione degli interessi e provavo un senso di orgoglio per aver fatto crescere il mio gruzzolo”, ha scritto un cliente. “Il denaro è ora tenuto in ostaggio da Celsius e questo ha danneggiato gravemente la mia famiglia. Ogni giorno dal 13 giugno 2022 mi sono alzato e mi sono sentito malissimo per una parte della giornata. Guardo i miei figli e penso a come i soldi che Celsius mi ha sequestrato potrebbero essere destinati a migliorare le loro vite”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.