Walmart afferma che i consumatori stanno cedendo al marchio del distributore per articoli come latticini e pancetta

Walmart Inc. afferma che sta vedendo sempre più clienti scambiare prodotti a marchio del distributore in un’inflazione alle stelle.

“I consumatori avvertono pressioni inflazionistiche, come evidenziato da un aumento della penetrazione del marchio del distributore di generi alimentari”, ha affermato Brett Biggs, WMT di Walmart,
-11,38%
chief financial officer nella chiamata sugli utili di martedì, secondo una trascrizione di FactSet.

John Furner, amministratore delegato di Walmart US, ha affermato che il passaggio alle private label sta avvenendo in categorie come “gastronomia, carne per il pranzo, pancetta [and] latticini.”

Walmart, che ha discusso la gamma di livelli di reddito che serve durante la sua chiamata, dice che sta tenendo d’occhio il modo in cui l’inflazione sta schiacciando quelli all’estremità inferiore.

“[W]E’ necessario fare di più per mantenere bassi i costi e, laddove vediamo il passaggio dai marchi ai marchi privati, continueremo a osservarlo per un gruppo di clienti, ma dobbiamo tutti lavorare di più per mantenere i prezzi bassi per il Consumatore americano”, ha affermato Furner.

Gli analisti avevano previsto un passaggio alle private label poiché l’inflazione continuava a salire fino ai massimi degli ultimi 40 anni. Gli esperti affermano che le aziende hanno aumentato il livello di qualità delle private label per renderle più allettanti, facendo pressione sui grandi marchi per enfatizzare il valore mentre i prezzi e i costi aumentano.

Vedere: L’aumento dei salari e la carenza di manodopera minacciano gli sforzi degli Stati Uniti per domare rapidamente l’inflazione

Anche: P&G sostiene i suoi prodotti premium mentre i budget dei consumatori combattono la contrazione della contrazione e l’aumento dei prezzi

Treehouse Foods Inc. THS,
+1,87%,
un produttore di beni a marchio del distributore, ha registrato un calo delle entrate e perdite inferiori alle attese nell’ultimo trimestre a causa dell’aumento del consumo di marchio del distributore.

Leggere: Le azioni di TreeHouse Foods salgono mentre i beni a marchio del distributore guadagnano in tutti i livelli di reddito

Walmart sta adeguando i prezzi in altre parti del negozio anche a causa dell’inflazione e dei livelli di inventario.

“[P]L’arte di ciò che è in gioco qui è che hai l’inflazione alimentare in aumento, ma abbiamo categorie di merce generali come l’abbigliamento e alcune delle nostre categorie hardline con cui giocare”, ha affermato l’amministratore delegato Doug McMillon durante la chiamata, secondo FactSet.

“[A]Il bello è che i clienti sono ancora più sensibili al prezzo in questo momento, stanno prestando molta attenzione, i prezzi del carburante sono alti, i prezzi dei generi alimentari sono alti, e quindi quando fai cadere qualcosa in articoli sportivi o hardware, una di queste altre categorie , notano anche più di quanto non avrebbero notato prima e questo rende l’impatto sull’elasticità diverso da quello che sarebbe altrimenti.

Walmart si è imbattuto in problemi di inventario durante il trimestre, uno dei numerosi ostacoli che hanno causato la perdita di profitto.

E: Le azioni Walmart scendono dopo che l’utile ha mancato le aspettative

“Per quanto riguarda le vendite generiche di merci negli Stati Uniti di Walmart, sapevamo di trovarci contro i dollari di stimolo dell’anno scorso, ma il tasso di inflazione nel cibo ha sottratto più dollari agli OGM [gross margin] di quanto ci aspettassimo poiché i clienti dovevano pagare l’inflazione nel cibo”, ha affermato McMillon.

“Ci piace il fatto che il nostro inventario sia in aumento perché è necessario che gran parte di esso sia disponibile […] ma un aumento del 32% è superiore a quello che vogliamo. Lavoreremo attraverso la maggior parte o tutto l’inventario in eccesso nei prossimi due trimestri”.

Alcuni prodotti sono stati ritardati, hanno affermato i dirigenti di Walmart, determinando ribassi superiori al normale, mettendo sotto pressione il margine lordo di circa $ 100 milioni.

I rivenditori e le aziende di consumo continuano ad affrontare sfide anche se le aziende e coloro che lavorano all’interno della rete della catena di approvvigionamento lavorano per eliminare il backup iniziato lo scorso anno.

Anche: Natale a luglio: Hasbro aumenta gli acquisti di inventario per assicurarsi che ci siano abbastanza giocattoli per le vacanze

Negozio di alimentari Holding Corp. ANDARE,
+2,42%,
un rivenditore di generi alimentari di “valore estremo”, ha dichiarato la scorsa settimana durante il suo rapporto sugli utili del primo trimestre che sta sfruttando le sfide della catena di approvvigionamento per offrire ai clienti un affare migliore.

“Alcuni esempi recenti di come stiamo sfruttando l’ambiente attuale includono l’acquisto di 20.000 casse di antipasti surgelati da un marchio altamente riconosciuto, che offriamo ai clienti con uno sconto di oltre il 50%”, ha affermato il presidente di Grocery Outlet Robert Sheedy durante il chiamata guadagni, secondo FactSet.

Il prodotto è stato prodotto per il mercato europeo, ma a causa dell’instabilità nella regione e dell’aumento dei costi di trasporto è diventato disponibile per l’azienda “a un valore estremo”, ha affermato.

Un altro esempio è stato l’acquisto di 25.000 casse di un popcorn gourmet di prima qualità che originariamente era diretto a un “grande magazzino di primo piano”. “

“L’opportunità è derivata dall’annullamento dell’ordine a causa di ritardi nella spedizione e ci ha permesso di offrire il prodotto ai nostri clienti con uno sconto di oltre il 60%”, ha affermato.

Grocery Outlet ha registrato un utile netto di $ 11,6 milioni, o 12 centesimi per azione, in calo rispetto a $ 18,9 milioni, o 19 centesimi per azione, lo scorso anno. L’EPS aggiustato di 22 centesimi batte il consenso di FactSet per 20 centesimi. Le vendite di $ 831,4 milioni sono aumentate rispetto ai $ 752,5 milioni dell’anno scorso e hanno anche battuto il consenso di FactSet per $ 810,4 milioni.

Le scorte di negozi di alimentari sono aumentate del 30,2% da inizio anno.

Alcuni esperti stanno lanciando allarmi precoci su ulteriori problemi in arrivo.

“Si prevede che i problemi della catena di approvvigionamento persisteranno per Walmart e per il più ampio settore della vendita al dettaglio di sconti, almeno per i prossimi 12-18 mesi”, ha scritto Landon Luxembourg, analista senior di Third Bridge.

“L’impatto del COVID sulla capacità di produzione in Asia, la disponibilità di container e la disponibilità di camionisti nei porti locali sono tre aree di preoccupazione”.

Da non perdere: Walmart al programma pilota volto a mettere i nuovi laureati sulla strada per uno stipendio di $ 210.000

Walmart ha avuto problemi anche in altre aree operative.

Il ritorno dei lavoratori che sono stati messi da parte dal COVID-19 ha portato a quella che Biggs ha descritto come “inefficienza nella pianificazione del lavoro”, inclusa l’eccesso di personale, che era “unica per il primo trimestre”.

E un incendio in uno dei più grandi centri logistici dell’azienda ha costretto Walmart a utilizzare altre strutture e i suoi negozi per evadere gli ordini di e-commerce, determinando alcuni costi. Nessuno è rimasto ferito nell’incendio.

Le azioni Walmart sono crollate dell’11,4% negli scambi di martedì e le azioni sono scese del 9,2% da inizio anno.

“Non ci aspettiamo che questa mancanza diventi una norma, visto che Walmart ha storicamente superato la concorrenza durante periodi economici difficili”, ha scritto Arun Sundaram di CFRA.

“Riteniamo inoltre che il mercato stia sottovalutando gli investimenti che Walmart sta facendo per diversificare la propria attività in pubblicità, mercati proprietari e di terze parti, servizi di evasione ordini, assistenza sanitaria, servizi finanziari e monetizzazione dei dati”.

CFRA valuta l’acquisto di azioni Walmart con un obiettivo di prezzo di $ 162, che è stato abbassato da $ 165.

“Gli utili inferiori alle attese di Walmart per il primo trimestre dimostrano che nessun rivenditore è immune dalle pressioni sui costi più elevate che si riverberano in tutto il settore della vendita al dettaglio”, ha affermato Mickey Chadha, analista di vendita al dettaglio di Moody’s.

“Nonostante le previsioni sugli utili inferiori per l’anno, continuiamo a credere che Walmart sia uno dei rivenditori più adatti a superare il periodo difficile per il settore con le sue dimensioni, il bilancio solido, il mix merceologico, i prezzi più bassi e l’esecuzione stellare”.

Neil Saunders, amministratore delegato di GlobalData, afferma che alcuni nuovi clienti potrebbero rivolgersi a Walmart per risparmiare denaro poiché l’inflazione fa esplodere i budget.

“Rimaniamo ampiamente ottimisti sul fatto che questo ambiente più sotto pressione economica sia quello in cui Walmart può fare bene. Tuttavia, siamo anche molto consapevoli del fatto che rispetto ai precedenti periodi di difficoltà economica, i consumatori hanno molta più scelta nella fascia di valore dello spettro grazie all’espansione dei negozi in dollari e delle catene di sconti profondi come Aldi nell’ultimo decennio. Walmart dovrà lavorare molto di più per conquistare gli acquirenti con il suo rapporto qualità-prezzo”.

.

Leave a Comment